Inter? Mancano le regole – Il 4-3-3 di Gattuso è il modulo ideale per Suso

di Francesco Montanari

Il giornalista e opinionista Enzo Bucchioni in esclusiva per derbyderbyderby su Milan, Inter, Juventus, Napoli e le romane.

Bucchioni, più che la serie di risultati negativi nell’Inter preoccupano le parole di Spalletti, i post di Icardi, le facce di Ausilio e Sabatini: cosa sta accadendo? “Nei momenti di difficoltà tornano d’improvviso a galla tutti i limiti della società Inter. Tutto quello del quale parli e vediamo ogni giorno è destabilizzante. Mancano le regole, manca l’occhio costante, vigile, l’intervento della società forse dovuto alla lontananza e alla scarsa esperienza della proprietà. Il calcio è un mondo strano, non basta essere bravi imprenditori come Suning per riuscire a vincere o ad avere successo. Non bastano neppure i soldi. E questo per l’Inter è un problema atavico. Chi posta e chatta? Va fermato. Servono regole. C’è nella Juve questo caos? No perchè c’è chi sorveglia e interviene. L’allenatore può parlare pubblicamente contro i programmi societari? Esprimere dubbi sui progetti? Certo che lo può fare, ma solo quando decide di rompere, altrimenti è destabilizzante. Suning deve capire che soltanto con una società forte, con la presenza costante, le regole, le persone giuste al posto giusto, l’Inter può tornare a vincere”.

Il Milan di Gattuso è in crescita a livello fisico ma Berlusconi vuole le 2 punte e il trequartista, considerando Suso un attaccante per l’ex patron. Rino lo ascoltera’? “Non credo. In teoria Berlusconi potrebbe avere anche ragione, ma questa squadra non è stata costruita per giocare con due punte e il trequartista. Suso non lo è. Quando Montella ci ha provato è stato un fallimento. Suso è un esterno che salta l’uomo, va al tiro o al cross. Caso mai il trequartista potrebbe essere Calhanoglu, ma non si può escludere Suso. In questo momento Gattuso ha fatto bene a cercare di utilizzare tutti assieme i giocatori di maggior qualità nel 4-3-3 non perfetto, ma almeno capace di ridare identità e di riprendere il cammino”.

Ritorna la Champions League e in casa Juventus ci sono vari infortuni: il Napoli può sperare per la corsa scudetto? “Il Napoli deve sperare nello scudetto, è in testa. Ci crede fortemente. Ma deve farlo con i suoi mezzi, tenendo duro, puntando ancora tutto sul suo straordinario gioco. Se speri che la Juve molli, se conti sugli infortuni degli altri sei perdente perchè, oltretutto, la Juve ha tante soluzioni, perchè la Juve ha carattere come nessuna. E non avrà cali, li ha già avuti. Il Napoli deve andar fuori subito dall’Europa League, concentrare tutte le energie sul campionato, sperare di recuperare al più presto Milik e Ghoulam e tenere questo ritmo e questa determinazione. Lo scontro diretto allo Stadium forse deciderà la stagione”

La Lazio di Inzaghi chiuderà la stagione davanti alla Roma? “La Lazio c’è eccome. Non mi impressionano le due sconfitte consecutive. E’ un momento di stanchezza fisica e mentale per lo sforzo fatto fino ad ora e un campionato al di sopra delle aspettative. Ma durerà perchè rispetto alla Roma ha una maggiore coesione interna, più soluzioni tattiche e alternative in panchina e una rabbia agonistica che i giallorossi non riescono ad esprimere. Nella corsa Champions, nonostante tutto, vedo nell’ordine la Lazio, poi testa a testa fra Inter e Roma”

Sì ringrazia Enzo Bucchioni per la cortese disponibilità.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *