LIGUE 1, BORDEUAX-LIONE E MARSIGLIA-MONACO: SI INFIAMMA LA LOTTA CHAMPIONS LEAGUE

di Marco Scipioni

Lione, Marsiglia e Monaco. Tre squadre racchiuse in soli due punti alle spalle dell’incontrastato Paris Saint-Germain. Il Lione, più precisamente, è secondo nella classifica della Ligue 1 con 48 punti, otto lunghezze dietro al Psg di Neymar e davanti di un punto rispetto al Marsiglia di Rudi Garcia, attualmente terzo e quindi virtualmente ai preliminari di Champions League. I campioni in carica del Monaco, invece, sono solamente quarti, con 46 punti e, al momento, esclusi dall’Europa che conta. La prossima giornata di campionato, però, potrebbe ribaltare completamente le gerarchie, infatti, se da un lato la lotta al titolo è praticamente inesistente e non appassionante, dall’altro la corsa ai secondo posto che vale l’accesso diretto a quella che era chiamata la ‘Coppa dei Campioni’, è più viva che mai. In particolare domenica 28 gennaio si giocheranno due derby a distanza di poche ore e si preannunciano molto interessanti non solo per lo spettacolo che potrebbero offrire, ma anche per i possibili ribaltoni nella graduatoria. Alle 18.00, infatti, allo Stadio Matmut Atlantique, il Bordeaux ospiterà i rivali dell’Olympique Lione. Alle 21, invece, andrà in scena il derby della Costa Azzurra, ovvero Olympique Marsiglia contro Monaco. Chi sarà secondo in classifica domenica alle ore 23?

BORDEAUX-LIONE – La rivalità sull’asse Grenoble-Lione risale al primo decennio del 2000 quando, tra i tanti giocatori che si sono susseguiti,YoannGourcuff e MouraneChamakh sfidavano il tridente lionese Govou-Lisandro-Delgado.Tuttavia il livello delle due squadre è notevolmente calato rispetto a quegli anni, complice l’ascesa portentosa del Psg. Il Bordeaux, infatti, è, al momento, soltanto al dodicesimo posto della Ligue 1 conserva un vantaggio di soli 4 punti sul Lille terzultimo ed arriva al match contro i rivali dopo un periodo non brillantissimo fatto di 7 sconfitte e 3 vittorie nelle ultime 10 uscite. Il Lione, invece, vive un momento decisamente migliore: nelle ultime 10 partite ha fatto registrare ben 7 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte. Protagonista assoluto della formazione lionese è, senza dubbio, NabilFekir, vero e proprio trascinatore nella corsa Champions. L’attaccante francese di origine algerina ha, infatti, totalizzato fin qui 19 presenze segnando 16 gol, ovvero una rete ogni 106 minuti, e realizzando ben 5 passaggi vincenti. Riveste un ruolo chiave per il Lione anche, se non soprattutto, Bruno Genesio, allenatore che ha guidato 109 volte il club francese ottenendo 60 vittorie, 19 pareggi e 30 sconfitte.

MARSIGLIA-MONACO – La 23^ giornata della Ligue 1 sarà chiusa dal derby della Costa Azzurra, rivalità nata soprattutto per ragioni geografiche in quanto i due club si affacciano entrambi sulla costa francese e distano l’uno dall’altro 228 km. Il Marsiglia arriva al derby contro il Monaco dopo oltre un mese senza sconfitte, infatti, l’ultima partita senza sorrisi per la squadra di Rudi Garcia risale al 17 dicembre dello scorso anno contro il Lione. Inoltre il Marsiglia è attualmente in serie positiva e vince da sei partite consecutive, la prima delle quali contro il Troyes, il 20 dicembre scorso. Periodo di forma positivo anche per il Monaco di Jardim che negli ultimi 10 match ha vinto in 7 occasioni, in altre 2 ha pareggiato e solo una volta è uscito sconfitto, anche in questo caso contro il Lione. Per vincere i padroni di casa si affideranno all’estro e alla fantasia di Dimitri Payet che nella stagione in corso è sceso in campo in 17 match, di cui 16 da titolare siglando 4 gol e 3 assist. Sebbene sia prevalentemente un esterno offensivo, l’ex calciatore del West Ham può essere considerato uno dei veri registi della squadra di Rudi Garcia, esattamente come Joao Moutinho, faro del Monaco e abile, come Payet, nei calci piazzati. L’ex centrocampista del Porto, sbarcato nel Principato nel luglio 2013, ha fin quidisputato 18 partite totalizzando un gol e 5 assist.

Il derby della Costa Azzurra, però, sarà interessante anche in panchina, infatti, si sfideranno due tra i migliori allenatori che il campionato francese possa attualmente offrire: i padroni di casa sono guidati dall’ottobre 2016 dall’ex romanista Garcia: il tecnico francese ha una media di 1.84 punti a partita, frutto di 36 vittorie, 17 pareggi e 15 sconfitte in 68 match complessivi. Dalla panchina accanto, invece, ci sarà il portoghese Leonardo Jardim, arrivato al Principato nel luglio 2014: 203 le partite al comando dei monegaschi con 116 vittorie, 44 pareggi e 43 sconfitte ed una media leggermente superiore al rivale, ovvero 1.93 a partita.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *