Il miracolo di Schafer nel derby di Teheran: a meno 19 ma vince lui

di Redazione DDD –

Lo stadio Azadi, il più grande di tutto l’Iran, non ce la faceva più ad imbarcare gente all’ingresso. Tant’è che ad un certo punto l’altoparlante e le tv cittadine hanno invitato i tifosi a non recarsi più allo stadio, perchè non c’era più nessun tipo di posto.

Fonti ufficiali dicono 95mila spettatori, ma per il derby Esteghlal-Persepolis, i tifosi assiepatisi all’interno dell’impianto erano più di 100mila. Eppure, i blu padroni di casa sono  scesi in campo con 19 punti in meno rispetto ai rossi in testa alla classifica.

Lo  scorso 26 ottobre 2017,  in casa del Persepolis, la capolista aveva vinto 1-0 facendo rispettare il pronostico rispetto all’Esteghlal. Ma fra i blu, era appena iniziato il lavoro di Winfried Schafer che, piano piano, è  tornato a rendere competitiva la squadra che aveva iniziato il campionato iraniano con ben 4 sconfitte nelle prime 6 giornate.

Fino ad oggi, al derby di ritorno,  quello della grande rivincita: Esteghlal-Persepolis 1-0, rete al 44′ di Ghafoori. Dunque la squadra di Schafer ha vinto il derby di Teheran che è la partita di calcio più importante dell’anno in Iran.

“La nostra squadra oggi ha dimostrato lo spirito giusto e ha meritato di vincere”, ha detto il 68enne tedesco alla televisione iraniana., dichiarandosi molto felice per i numerosi tifosi dell’Esteghlal. “Questo è l’inizio dell’impero di Schafer in Iran”, ha commentato il portale di notizie sportive Varzesh3.

Del resto il tecnico ha guidato l’Esteghlal, in un momento delicato della stagione, dai bassifondi della classifica al terzo posto con vista sulla Champions League. Schafer, che ha iniziato il suo lavoro in ottobre, ha portato la sua squadra anche in finale di coppa d’Iran.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *