Il PSG rivince Le Classique ma teme per Mbappè! Primo derby per Montella

di Marco Scipioni –

Nel giro di tre giorni, due 3-0 consecutivi nel derby di Francia fra PSG e OM. Ed entrambi i risultati sono a favore dell’equipe parisienne. Per la quale, però il  problema non sono la Ligue 1 o la coupe de France, ma l’operazione di Neymar, in vista del ritorno di Champions League contro il Real Madrid. Proprio così, la notizia di casa Psg non è tanto la qualificazione alle semifinali della coppa nazionale attraverso il  derby vinto sul Marsiglia,  ma il fuoriclasse brasiliano che si farà operare alla caviglia destra, in Brasile, restando fuori almeno due mesi. A decidere il duello con il Marsiglia, ai quarti di coppa di Francia, infatti è stato Di Maria con una doppietta. Successo che clona quello di domenica in campionato, con un sigillo finale di Cavani (3-0). La macchia però è  quell’uscita dal campo anticipata di Mbappé con una smorfia di dolore.

Nell’altro derby dell’ultimo giorno di febbraio, in Spagna, all’Estadio La Rosaleda di Malaga, il Siviglia di Montella, non senza fatica, ha battuto 1-0 proprio i padroni di casa che avevano disperatamente bisogno di punti per tentare di uscire fuori dalle torbide acque della zona retrocessione. Montella aveva perso il derby contro l’Inter in Italia e contro il Betis in Spagna, ma è riuscito a rifarsi nel derby andaluso. Il Siviglia ha chiuso la pratica nel primo tempo con Correa, ma nel secondo più che cercare il raddoppio, sfiorato solo negli ultimi minuti con l’ex palermitano Franco Vazquez, ha denotato molta apprensione, giocando senza la concentrazione e la determinazione palesata nella prima parte di gara. dagli uomini di Montella resta negli spogliatoi. Il Malaga ci prova ma senza trovare il gol del pareggio che avrebbe sicuramente dato una scossa ad un ambiente molto in difficoltà quest’anno. I padroni di casa restano ultimi in Liga a 13 punti. Gli andalusi, invece, restano in scia Europa League, fra quinto e sesto posto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *