Spal, il derby più bello: per la classifica e per l’errore di Destro

di DDD –

Anche l’occhio vuole la sua parte. Cambia passo in classifica la Spal grazie all’1-0 sul Bologna, ma ai tifosi ferraresi rimane spazio per lo sfottò ai bolognesi su quella palla sulla linea di Destro fallita al 95esimo per quello che sembrava ormai il  pareggio rossoblu.

Proprio nel derby, dopo quattro mesi di attesa, la Spal è tornata alla vittoria casalinga. Rilanciata dal successo di Crotone, la squadra di Semplici ha raccolto il secondo successo consecutivo che sa di boccata d’ossigeno: aspettando i risultati di domani di Crotone e Sassuolo.

Merito della rete di Grassi e anche di Semplici, ma in definitiva di una squadra che respira l’attesa di un derby che Ferrara attendeva dal 1995 e la trasforma in rabbia agonistica, su un campo reso pesantissimo dalla pioggia.

Al contrario, il Bologna, dopo i due successi casalinghi consecutivi con Genoa e Sassuolo, è sceso in campo morbido, con Donadoni che conferma il 3-5-1-1 schierato con il Genoa: una scelta che non paga, proprio come la decisione di recuperare Poli, reduce da un problema muscolare a un polpaccio e senza allenamenti nelle gambe.

La gara è stata un monologo spallino, con Grassi che nella ripresa infila Mirante con una conclusione di controbalzo sugli sviluppi di un corner. In inferiorità numerica e con un cambio bruciato nei primi minuti, il Bologna si è ritrovato in mano poche carte in mano per cambiare l’indirizzo della gara.

Le spizzate di Avenatti e i palloni messi in area dall’esterno d’attacco creano apprensione e all’ultimo respiro Destro spara alto da due passi un pallone che pare impossibile da sbagliare, proprio sul cross di Orsolini:  il derby è biancoceleste.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *