Napoli così no, un patto Tricolore da proteggere

di Emanuele Landi – 

Una sconfitta non può pregiudicare tutto lo splendido percorso fatto finora fatto da Sarri e i suoi ragazzi. I giudizi sulla stagione del Napoli devono essere ancora positivi e già dalla prossima gara lo spirito deve essere positivo per cercare di mantenere la vetta della classifica, in attesa del recupero di Juventus-Atalanta fissato per il 14 marzo. Ilko interno con la Roma, però, rischia di lasciare qualche cicatrice nel meccanismo azzurro finora perfetto. Si è visto, infatti, qualche nervosismo di troppo, specie in Insigne, per una squadra non abituata a certe tensioni date dal fatto di dover vincere tutte le partite, andando sempre al massimo.

La sconfitta di sabato, infatti, dimostra che il Napoli deve andare a mille all’ora per superare l’ostacolo di turno. Se c’è qualche contrattempo la banda di Sarri si irrigidisce e diventa difficile vincere quelle partite sporche, come accade per l’avversario bianconero. La Juventus, infatti, riesce anche con risultati di misura a ottenere i tre punti in giornate di magra.

Il Napoli deve reagire smaltita la delusione Roma. Lo deve per un patto che ha fatto a sé stesso ed ai suoi tifosi uscendo da tutte le altre competizioni. Il patto la squadra partenopea lo ha fatto specialmente con lo Scudetto, sapendo che questo potesse essere l’anno buono avendo i giocatori al massimo della forma e con una Juve che ogni tanto barcolla rispetto al passato. Il prossimo anno potrebbe non esserci un’altra occasione con le rivali romane e milanesi pronte a lottare per i vertici.

Da domenica prossima bisogna tornare a sorridere, nonostante un avversario difficile (Inter a San Siro) per sperare di tornare a +4, con la Juve impegnata in casa contro l’Udinese. Tanti esami in attesa dello scontro diretto allo Stadium, ma i napoletani vogliono crederci e devono crederci, perché a cuor leggero non si può mollare proprio ora.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *