Rui Costa vs Ancona, Andrè Silva a Genova: le prime volte “portoghesi”

di Enrico Vitolo –

C’è sempre una prima volta, bisogna solo saper aspettare. Certo in questo caso l’attesa è stata effettivamente lunga, addirittura 27 giornate sono servite, ma a quanto pare ne è valsa la pena. Il primo gol in serie A di André Silva è arrivato nel momento più importante della stagione, proprio in quell’istante in cui stavano (forse) per svanire le prime ed ultime speranze di poter riagganciare il treno che porta dritto alla Champions League. Un treno sul quale, invece, il Milan sta facendo di tutto per trovare un posto anche per sé, e con un numero nove in più probabilmente lo spazio può essere anche trovato nelle prossime settimane. Vero è che il gol di Marassi, non solo prezioso ma anche bello, non può mettere nel dimenticatoio tutte le critiche ed i dubbi legati al portoghese, ma chissà che il primo centro italiano non abbia ridato a Gattuso il vero André Silva che intanto è l’ottavo rossonero per tiri effettuati in campionato. Sono 22 per l’esattezza di cui 8 indirizzati nello specchio della porta, con una media pari al 2.9 a partita. In pratica a tutto questo mancava solo il gol, appunto mancava.

Un film che in passato, sugli schermi del Milan, è stato già proposto in qualche circostanza, ovviamente diverso è stato però l’attore protagonista. André Silva, infatti, non è l’unico ad aver dovuto fare i conti con un’astinenza così lunga. Come dimenticare il suo connazionale Rui Costa. In quel caso l’attesa diventò quasi spasmodica nel corso del tempo, dovettero infatti passare ben 29 mesi prima di vedere il portoghese segnare il primo gol in serie A. Era il 25 gennaio del 2004: Rui Costa batte Marcon con un rasoterra, la vittoria con l’Ancona è ormai certa (2-0) e San Siro può finalmente osannare uno dei suoi grandi beniamini. Minuti e minuti di applausi. Infiniti. Meritati. Tutti quelli che in precedenza erano sì arrivati ma soltanto per i numerosi assist forniti ai compagni di squadra. Gli stessi applausi che André Silva si è conquistato domenica sera a Genova, ma ora il film deve assolutamente proseguire e regalare ai tifosi un finale entusiasmante.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *