Rimborsi derby, chi di regolamento ferisce…

di Mattia Marinelli –

In relazione al recupero del #DerbyMilano, in programma mercoledì 4 aprile alle ore 18.30, FC Internazionale Milano dichiara di essere in attesa di comunicazioni da parte della società AC Milan sulla possibilità di effettuare rimborsi ai tifosi di Secondo Anello Verde che volessero farne richiesta, considerata l’impossibilità di offrire loro un buono valido per una delle prossime cinque partite casalinghe del club rossonero”.

Con questo comunicato, l’F.C.Internazionale si è dichiarata in attesa di possibili delucidazioni lato A.C. Milan sulla possibilità di effettuare rimborsi ai tifosi ospiti nerazzurri in occasione della stracittadina poi non disputata il 4 marzo scorso, destinata ad essere recuperata il prossimo 4 aprile con l’impossibilità, per molti, di partecipare al derby. A ben vedere tuttavia, nella sezione “FAQ” del sito ufficiale del club nerazzurro, la società di Corso Vittorio Emanuele stessa precisa, in risposta alla domanda “Ho cambiato idea o è cambiato l’orario e non posso più assistere all’evento. Come posso fare?“, come “Purtroppo non è possibile effettuare rimborsi per biglietti acquistati. Nel caso in cui non si possa più assistere ad un evento è possibile cederlo a terzi tramite la procedura disponibile su www.inter.it/cessione. La cessione viene attivata soltanto quando la data e l’orario di un incontro sono ufficializzati dalla Lega Calcio“. Un regolamento, insomma, già evidentemente ben noto alla società nerazzurra anche nei confronti dei propri tifosi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *