Contraccolpo Juve? Il Napoli deve provare a crederci

di Emanuele Landi –

Juventus 78 e Napoli 74: 4 punti le separano e 8 giornate mancano da qui alla fine del campionato. Il gap non è incolmabile, considerando anche che dopo le prossime 3 partite ci sarà lo scontro diretto che potrebbe dire molto su chi si aggiudicherà il tricolore. L’impresa non è semplice, visto che la gara si giocherà all’Allianz Stadium, vero fortino bianconero, dove il Napoli come anche Roma e Milan tra le grandi non hanno mai raccolto un punto, e l’andata al San Paolo, finita 0-1 per la Juve, pone i 6 volte campioni d’Italia in una situazione di vantaggio negli scontri diretti, ma gli azzurri devono crederci fino in fondo.

La lezione del Real Madrid impartita a Torino, infatti, potrebbe essere un’arma da sfruttare per i partenopei che dovranno cercare di cavalcare l’onda di questa forte botta psicologica che ha tramortito la Juventus.Nessuno credeva che i bianconeri avrebbero avuto vita facile contro i campioni d’Europa, ma addirittura arrivare a subire la sconfitta più pesante da quando esiste lo “JuventusStadium”, ora “Allianz Stadium”, in pochi ci avrebbero scommesso.

I bianconeri, quindi, dopo lo 0-3 subito da CR7 e compagni, rischiano seriamente di veder svanire per l’ennesima volta il sogno Champions, quest’anno vero e proprio obiettivo dichiarato. La squadra di Allegri potrebbe si entrare nella leggenda vincendo il settimo campionato di fila ma le aspettative tra squadra, società e tifosi erano dirette verso Kiev e questo potrebbe creare un vero e proprio contraccolpo psicologico difficile da gestire anche per un maestro come Allegri. La stagione era iniziata con la Supercoppa Italiana persa con la Lazio, ed ora con le speranze Champions ridotte al lumicino, con una finale di Coppa Italia da giocare ma non scontata col Milan, resta solo il campionato da gestire sul Napoli.

Certo amministrare una sola competizione sembra più facile per una squadra che da anni fa incetta di trofei, ma i partenopei possono ancora crederci perché il vero obiettivo sembra sfumato e potrebbe minare tante certezze ne “La Vecchia Signora”. Ripetendo che il compito della banda Sarri sarà assai arduo, considerato anche lo stato di forma degli azzurri, ma riprendendo il motto dei bianconeri “fino alla fine” bisogna crederci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *