E meno male che lo chiamavano “friendly derby”: 19 anni fa Fowler…

di Mattia Marinelli –

Si dice che le due protagoniste del derby della Merseyside, entrambe a nord della città di Liverpool, non siano così rivali e pur essendo una cattolica (l’Everton) e l’altra presbiteriana (il Liverpool) non riescano ad odiarsi come accade a Glasgow fra Celtic e Rangers.

Sarà anche così, ma 19 anni fa esatti, nei primi giorni di aprile 1999, fu Robbie Fowler, attaccante leggendario del Liverpool capace di ben 163 gol in Premier League, ad incendiare una volta per tutte la rivalità sulla sponda del fiume Mersey.

Fowler riusciva tanto ad entusiasmare i tifosi del Liverpool, quanto ad irritare i tifosi rivali dell’Everton, che amavano provocarlo ed insultarlo. E proprio in risposta ad alcune “critiche” sulla sua presunta vita privata, in quell’inizio aprile del 1999, dopo aver segnato su rigore (fallo di Materazzi) il primo dei suoi due gol contro i Toffees (dopo lo 0-1 di Dacourt), esultò chinandosi sulla linea di fondo ed iniziò a simulare una “sniffata” alla riga di gesso, il tutto di fronte alla curva avversaria.

Il gesto passò subito alla storia ed oltre alle risa del pubblico di tutto il mondo, Fowler scatenò anche l’ira della federcalcio inglese, che comminò al giocatore una squalifica di 4 giornate, oltre che 32.000 sterline di multa.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *