Vincono i tifosi, vince Marassi, ma in campo il Genoa chiude tutto

di DDD –

Niente quarto derby consecutivo per la Samp, niente sussulto europeo per i blucerchiati superati dalla Fiorentina. A determinare tutto questo la spietata solidità del Genoa che, privo di Izzo e Veloso, non ha concesso nulla e si è difeso, senza peraltro rischiare davvero di prendere gol dalla Sampdoria.

E’ finito così 0-0 il derby di Genova: il punto porta i blucerchiati a quota 48 insieme con l’Atalanta, che ha pareggiato a Ferrara, a -2 dalla Fiorentina, vittoriosa a Roma, e a -3 dal Milan, sesto, che ospita il Sassuolo. La caccia all’Europa è ancora molto aperta. Il Genoa è tranquillo con 35 punti.

Tra grandi scenografie ed enormi attese, il primo tempo ha visto sul campo grande intensità da parte di entrambe le squadre ma nessuna occasione da rete. Più vivace la ripresa, con la Samp proiettata all’attacco e i rossoblù pronti a rispondere in contropiede. Perin è stato più impegnato, ma il risultato alla fine è apparso giusto.

LE DICHIARAZIONI – MARCO GIAMPAOLO: “Cosa è mancato alla Samp? Ci abbiamo sempre provato a vincere la partita anche se non sempre in maniera pulitissima perché il Genoa si difendeva molto. Ci è mancato qualcosa negli ultimi 20 metri e le due sostituzioni forzate non mi hanno permesso di mettere forze fresche davanti” – DAVIDE BALLARDINI: “Questa è la terza partita in sette giorni, così come per la Samp. Loro sono circa 2 anni che giocano insieme hanno giocatori di rapidità e forza, sono organizzati. Il Genoa questa sera è stato ordinato, molto attento e non eravamo così brillanti come in altre occasioni”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *