Gennaio 2015: Epic lo voleva il Milan, ma adesso sposta gli equilibri Inter

di Mattia Marinelli –

Dopo Ferrara e la sua assenza notata nella non buona prestazione dell’Inter contro la Spal, nella testa di Marcelo Brozovic c’è solo un obiettivo: vincere il primo derby. E’ abbastanza acclarato che la qualità di gioco che può proporre Luciano Spalletti è direttamente proporzionale all’impiego di Brozovic in campo.Ecco perchè in ottica derby, la Croazia può aspettare e l’Inter no.

Non a caso la società ha deciso di forzare i tempi verso il rinnovo del contratto, non eliminando la clausola rescissoria come nelle idee iniziali ma alzandola di dieci milioni rispetto ai 50 del vecchio accordo.

Di fatto oggi c’è un’Inter con e una senza Brozovic.  Il match di Ferrara ha lasciato negli occhi una squadra in difficoltà nella gestione del pallone, fattore fondamentale specie contro squadre aggressive e dai ritmi elevati come è stata la Spal. Ritmi che Brozovic ha dimostrato di saper tenere.

In ogni caso per lui adesso conta solo il derby, visto che Marcelo ha affrontato il Milan quattro volte, tra campionato e Coppa italia, senza mai riuscire a vincere: due sconfitte e due pareggi, arido bilancio, aridi ricordi. Le pause, le smorfie e l’incostanza sembrano ormai cancellate.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *