Francobollo Inter, la Storia per rinfacciare la B a Milan e Juve

di Marco Varini –

Le Poste Italiane celebrano i 110 anni dell’Inter che, come noto, il club nerazzurro ha compiuto proprio lo scorso 9 marzo. Sul proprio profilo ufficiale Twitter, infatti, l’ente ha annunciato la messa in circolazione di francobolli personalizzati e dedicati proprio all’Inter. Cosa che non era accaduta per i 120 anni del Milan e quelli della Juventus.

Le Poste: “Poste Italiane comunica che oggi 12 ottobre 2018 il Ministero dello Sviluppo Economico emette un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “lo Sport” dedicato al Football Club Internazionale Milano, nel 110° anniversario della fondazione“.

Interessante anche quanto specificato nel bollettino illustrativo: “L’unica squadra in Italia a non essere mai retrocessa in Serie B, che ogni anno attrae milioni di tifosi da ogni angolo del globo sugli spalti dello stadio di casa: il Giuseppe Meazza in San Siro. La storia dell’Inter è costellata di emozioni, successi e dello spettacolo assicurato dai grandi campioni che hanno vestito la maglia nerazzurra. Icone come Meazza, Facchetti, Suarez, Ronaldo e Zanetti hanno scolpito nella storia momenti indimenticabili e tramandato un testimone che i giocatori di domani sono pronti a raccogliere e portare verso nuovi e sempre più alti traguardi“.

La vicenda della Serie B, che l’Inter non andò a giocare nel 1922 (ultimo posto in classifica) solo grazie al compromesso Colombo dell’epoca, chiama in causa altre due tifoserie. Da parte milanista c’è più la tendenza a pensare alle glorie (7 coppe dei Campioni) della propria storia nella quale quando ha sbagliato ha pagato con gli interessi, senza scorciatoie e senza prescrizioni. Da parte juventina tutto viene vissuto in maniera un po’ strana dopo questa intemerata, proprio nei giorni in cui Massimo Moratti ha parlato della cessazione dei rancori e delle ostilità verso i bianconeri.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *