Derby a Milano: Varese se lo gioca ma non basta

di Redazione DDD –

Varese ha lottato il derby e lo ha tenuto vivo.  Ma per Attilio Caja non c’è stato niente da fare contro la “Juve” del basket. E’ così che si è arrivati al Forum di Milanofiori al dato di undici su undici. E’ percorso netto in casa Olimpia Milano che ha superato anche la Openjobmetis Varese nel derby tanto caro a Dino Meneghin.

Varese è stata quasi sempre costretta ad inseguire, ritrovandosi lungo il cammino anche sotto di 11 punti (34-23) con Mike James che ha fatto il bello e il cattivo tempo (saranno 27 i punti finali, con 11/18 dal campo) anche se sono stati i canestri di Andrea Cinciarini a far  male.

Nella reazione Varese sono stati i titolari a prendere per mano la Openjobmetis, con Tyler Cain (10+12) mentre l’unica tripla di Aleksa Avramovic e il successivo gioco da tre punti (16 punti) ha permesso anche la fuga sul +7 (51-58). Ma è lì che si spegne la luce e scoppia tutto il talento di Mike James. Triple, canestri al limite dell’impossibile, giocate che che permettono la fuga (68-60) in un parziale che è di 17-2. Varese ci prova, ma la rubata di James su Moore è sentenza finale a favore dell’Olimpia.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *