“Hasta cuanto podemos”: a Cosenza un calcio solidale contro il cancro

di Davide Capano –

Calcio solidale per battere il cancro e sostenere le cure per i malati. È il senso dell’asta benefica che si terrà dopodomani, sabato 5 gennaio, a Cosenza. Iniziativa promossa da Fondazione Lilli e Nu Sushi con il sostegno del Cavó Food & Drink. Una mobilitazione di energie positive per raccogliere fondi utili ad acquistare uno speciale frigorifero adatto al trasporto di medicinali per le cure dei malati di tumore e un riscaldatore Techne DB 3 Dri Block: strumento necessario per la corretta preparazione dei farmaci chemioterapici.

Si comincia domani, alle ore 19, con un aperitivo solidale al Nu Sushi di via Vittorio Veneto. La mattina del giorno dopo, alle ore 11, visita al reparto di Pediatria dell’Ospedale dell’Annunziata per un momento di vicinanza ai bimbi ricoverati.

Saranno presenti alcuni dei calciatori che hanno sostenuto attivamente l’idea tra i quali Nicolas Spolli, difensore argentino ex Roma e ora in forza al Genoa e il cosentino doc Luca Garritano, attaccante dei Lupi in prestito dal Chievo.

Regali e sorprese per i bambini, dai palloni autografati alle maglie di calcio. Nel pomeriggio, ore 17, presso il Cavó Food & Drink di via Galliano, il momento clou con l’asta di beneficenza. In palio le casacche di alcuni top player, calciatori di Serie A, del Cosenza Calcio e di squadre internazionali. In bella vista le maglie autografate dei campioni più amati. Calciatori solidali per dare un calcio al cancro.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *