Crisi improvvisa: quando finirà la notte fonda dell’Inter?

di Valentina Alduini –

Il Bologna espugna San Siro con il risultato di 0 -1 mettendo Spalletti e i suoi nei guai.

L’Inter, ancora una volta, non riesce a portare a casa un risultato positivo e resta inchiodata a quota 40 punti in classifica. Nel 2019, i nerazzurri non sono ancora riusciti ad ottenere una vittoria in campionato.

Infatti, dopo il pareggio ottenuto contro il Sassuolo il 19 gennaio e la sconfitta rimediata contro il Torino domenica 27 gennaio, ieri è arrivata un’altra batosta. Il Bologna di Sinisa Mihajlovic, neo allenatore della squadra emiliana, ha portato a casa i tre punti in palio grazie alla rete siglata al 32’ da Santander.

Risultati alla mano, Icardi e colleghi non stanno assolutamente vivendo un buon periodo in quanto, al di la dei risultati negativi ottenuti sin’ora in Serie A, l’Inter è stata protagonista anche dell’uscita ai quarti di finale di Coppa Italia dove è stata superata ai rigori dalla Lazio.

La squadra guidata da Luciano Spalletti, che a inizio campionato sembrava poter essere una potenziale concorrente della Juventus per la lotta alla vittoria dello scudetto, pare ora essere una squadra smarrita, con un gioco praticamente assente e senza punti di riferimento. La crisi di risultati in essere, non porta soltanto critiche che potrebbero destabilizzare maggiormente la squadra ma sta creando problemi anche a livello pratico, in quanto le avversarie si stanno sempre più avvicinando a quel terzo posto che inizia a vacillare.

A tal proposito, dopo il pareggio dell’Olimpico di Roma, gli uomini di Di Francesco e il Milan di Gattuso rosicchiano un altro punto importante nella lotta alla conquista di un posto per prendere parte alla prossima edizione della Champions League. Non solo: scrutando la classifica si nota l’ampliarsi del divario che divide l’Inter dalla seconda in classifica, il Napoli, che alberga a 11 punti di distanza dalla squadra milanese.

Dunque, alla luce di queste ultime prestazioni, l’Inter sembra aver perso la via della vittoria e del gol, con i propri attaccanti che restano sempre più a secco. Se i nerazzurri vogliono raddrizzare la situazione, devono cercare di reagire e di rimettersi in carreggiata sin dalla prossima partita, dove si troveranno ad affrontare il Parma che, nell’ultimo turno, è stato capace di bloccare la Juventus a Torino sul risultato di 3-3.

Riusciranno Spalletti e i suoi uomini a rimettersi sulla retta via? Per saperlo, bisognerà attendere sabato 9 febbraio ma, certamente, dal punto di vista delle voci che circoleranno attorno all’ambiente nerazzurro questa non sarà una settimana semplice. Icardi e compagni, perciò, dovranno chiudersi a riccio e lavorare ancora più sodo del solito, in maniera tale da smentire sul campo i più scettici.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *