Nessuno è perfetto: la frecciata di Marotta è per la Juve o per il Milan?

di Mattia Marinelli –

Ancora Marotta, sempre con  lo stesso refrain. Quando ha fornito a Roma e al mondo la notizia dell’offerta dell’Arsenal per Perisic, il nuovo ad nerazzurro aveva parlato di problematiche di mercato presenti anche “in altre squadre”. Proprio in un momento in cui la Juventus doveva gestire l’affaire Benatia e il Milan invece l’operazione Higuain. La sua frase era finita nel calderone delle dichiarazioni del periodo, senza suscitare particolari effetti.

Questa volta, al contrario di Paganini, il nuovo dirigente interista si è “ripetuto”. Il giorno dopo la sconfitta casalinga con il Bologna, Beppe Marotta ha dichiarato: “Quando si entra in una società importante come l’Inter si sa che c’è grande pressione, grande voglia di vittoria. Nessuna squadra è perfetta, e lo dimostrano anche altre squadre, evidentemente ci sono da gestire dei momenti difficili”.

Le altre squadre…rieccole…

In questo caso, visto che la sottolineatura è insistita, nasce il dubbio su chi sia il destinatario dei pensieri di Marotta: la Juventus eliminata dalla coppa Italia e perforata tre volte dal Parma, togliendosi anche un sassolino di carattere personale? Oppure il  Milan in questo momento fuori dal caos delle polemiche ma che, comunque è sempre dietro in classifica rispetto all’Inter, e potrebbe diventare in teoria un avversario per la lotta Champions?

Al terzo indizio prossimo venturo l’ardua sentenza…

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *