Topi morti per Courtois, poi troppo poco Atleti: Cholo dove sei?

di DDD –

Tutto era iniziato, per i tifosi colchoneros, con l’accoglienza da incubo per Thibaut Courtois il portiere ex Atletico che al suo arrivo fra le merengues ha baciato la camiseta blanca. Nei mesi scorsi, qualcuno aveva vandalizzato la targa dedicata al portiere belga sulla Walk of Fame del Wanda Metropolitano, scrivendoci sopra “RATO”, ovvero topo. Ma in occasione del derby vs Real ecco sulla targa alcuni topi morti di peluche, spicchi d’aglio, lattine di birra e anche una enorme croce rossa a cancellare lo stemma dell’Atletico sotto il nome del belga.

Poi, però, dopo tutto questo furore, l’Atletico nel derby è affondato. A dieci giorni dalla sfida di Champions League contro la Juventus, la condizione dell’armata di Simeone non sembra ottimale. L’ex bianconero Morata ha fatto un gol splendido, aggancio e pallonetto da urlo, ma era in leggerissimo fuorigioco e l’arbitro con l’aiuto del VAR ha annullato.

Ha deluso Lemar nell’Atletico, squadra che è affondata dopo il secondo giallo a Thomas per un contrasto inutilmente duro su Modric. Troppo nervosismo di marca Atleti nel derbi madrileno: troppi sette cartellini gialli, per un totale di cinque ammonizioni ed una espulsione. Griezmann e solo Griezmann contro un Real che inizia a dare segni di risveglio, non può bastare. Nonostante i tifosi bianconeri temano per le assenze e la brillantezza del momento della propria squadra, la sfida di andata del Wanda Metropolitano, dopo il derby odierno, non sembra più quello spauracchio che appariva fino a qualche giorno fa.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *