Milan, tutto bello ma adesso…l’Atalanta

di Mattia Marinelli –

Piatek, un autogol e Paquetá hanno liquidato la pratica Cagliari, per un Milan che torna al quarto posto, ma sará una lotta dura con RomaLazio e Atalanta per entrare in Champions League. A San Siro sono state da applausi le prestazioni di Donnarumma, Paquetá, Calhanoglu e Piatek, anche per questo è arrivato il quinto risultato utile consecutivo per la squadra di Gattuso, che deve migliorare diverse cose, ma ha a disposizione una buonissima rosa per raggiungere gli obiettivi prefissati con la societá. Paquetá ha segnato il suo primo goal con la maglia del Milan. L’ultimo centrocampista brasiliano a segnare fu Kaká contro il Chievo nel marzo 2014.

Sabato sera a Bergamo partita importantissima soprattutto per il morale. Attenzione ai nerazzurri che sono un‘ottima squadra.

La sintesi tecnica di Milan-Cagliari 3-0 è che Piatek lotta e mette il timbro, Paquetà incanta e segna il gol della sicurezza, ed infine Donnarumma para le briciole rimaste al Cagliari, blindando la porta come solo lui sa fare. 
E’ un Milan apparso in salute, con una difesa blindata, e non solo per le eccelse prestazione di Donnarumma, una mediana che con il trio Kessiè-Bakayoko-Paquetà ha trovata il giusto amalgama ed equilibrio, e poi finalmente si è trovato un bomber che mancava da tanti, troppi anni, e che oltre a segnare, lotta e “porta la croce” per la squadra.
Per di più, si è rivisto in campo anche Conti, che è apparso volitivo e concentrato, senza dimenticare il rientro, anche se solo in panchina, di Lucas Biglia.

A questo punto  la trasferta di Bergamo, che è un vero e proprio spareggio per la Champions, almeno attualmente, giunge nel periodo giusto, e nonostante un’Atalanta affamata ed in palla, i rossoneri devono giocarsela senza paura, perchè la strada intrapresa sia davvero quella giusta. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *