DDD Promozione, la bomba carta di Alatri sospende il derby

di DDD –

Per il derby ciociaro di Promozione allo stadio Chiappitto di Alatri (Frosinone) fra Alatri e  Ferentino erano state prese tutte le precauzioni del caso: il sindaco Giuseppe Morini aveva firmato un’ordinanza che fissava a 200 il numero degli spettatori complessivi che poteva assistere alla gara. Sia per ragioni legate alla sicurezza e all’agibilità dell’impianto sportivo, ma anche per le due  tifoserie, divise da una storica rivalità. Il comune aveva stabilito che ad ogni tifoseria venissero riservati settori rigorosamente separati, che ci fosse un servizio di vigilanza e di primo intervento composto da almeno 4 persone per ogni tifoseria, che entrambe le società dovevano adoperarsi per mantenere le condizioni di sicurezza con la massima diligenza.

Tutto ciò non è bastato.

Il Ferentino vinceva 1-0 quando è stata lanciata una bomba carta dalle tribune. Un dirigente del Ferentino, Marcello Zera, ferito, è stato trasportato immediatamente all’ospedale e i giocatori in campo hanno deciso di non riprendere a giocare. La partita è stata quindi sospesa al 12’ del secondo tempo. Zera sta meglio, è tornato a casa. È stato visitato e la tac di controllo ha dato esito negativo, se la caverà con sette giorni di prognosi. Il figlio Alessandro ha ringraziato tutte le persone che con telefonate e messaggi hanno espresso solidarietà, compresi i giocatori dell’Alatri che hanno deciso di non giocare la partita. Peraltro la tifoseria dell’Alatri è recidiva per il lancio di bombe carta, due anni fa successe la stessa cosa durante il derby Alatri-Anagni, sempre nel campionato di Promozione.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *