Bloccato il Pisa nel derby: 0-0 con tanto orgoglio lucchese

di Redazione DDD –

La Lucchese aveva dalla sua l’amore dei propri tifosi, oltre ad una disastrata situazione economico-societaria. Il Pisa, che da certe situazioni c’è già passato negli anni scorsi, era chiamato a sostenere il favore del pronostico. Risultato di tutto questo? 0-0. Ma uno zero a zero vivo, da batti e ribatti.

Il Pisa ha fatto la partita dall’inizio, ma nella ripresa, con orgoglio, si è vista anche la Lucchese. Insomma un pareggio che assume più di una chiave di lettura. Nel primo tempo la Lucchese si è difesa ordinatamente, mentre i rossoneri, soprattutto nella ripresa, si sono resi spesso pericolosi in contropiede.

il Pisa è apparso complessivamente strutturato e pericoloso, ma anche più stanco rispetto ad altre apparizioni. I padroni di casa sapevano che il derby più sentito del campionato in questa stagione era in realtà una delle gare trappola più pericolose per il Pisa, nel suo momento migliore da inizio stagione.

Del resto mister D’Angelo ne aveva parlato diffusamente nel corso della sua conferenza stampa di ieri. La Lucchese si è battuta da squadra quasi al capolinea, con il rischio concreto di non riuscire ad arrivare a fine mese e con la probabile esclusione dal campionato.

Zero a zero, quindi ma è stata gara vera per lo spirito che ha sempre contraddistinto questa grande sfida toscana, anche se nel finale la parata miracolosa di Falcone ha evitato la sconfitta ai rossoneri. Il Pisa avrebbe meritato qualcosa di più ai punti, considerando anche il palo colpito nel primo tempo da Minesso ma gli ospiti non hanno sfigurato portando a casa un punto prezioso.

Nel prossimo turno il Pisa se la vedrà con l’Olbia ma mercoledì sarà di nuovo in campo sfidando la Viterbese nei quarti di finale di Coppa Italia Serie C. Altro derby per la Lucchese invece con la Robur Siena al Porta Elisa, in quella che potrebbe essere anche l’ultima gara del suo campionato

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *