Coreografia e insulti derby: Marsiglia, nella bolgia Balotelli decisivo

di Redazione DDD –

La partita clou del 28esimo turno di Ligue 1 è stata decisa dall’uomo più atteso. Con il gol dell’ex di Mario Balotelli l’OM batte 1-0 il Nizzanel derby della Costa Azzurra. Super Mario in gol nelle prime quattro gare al Vélodrome: nessuno ci era mai riuscito in 45 anni.

45, proprio come il suo numero di maglia.

Balotelli ha salutato prima della partita tutti i suoi ex compagni del Nizza, ma nel primo tempo ha faticato a trovare spazi. Merito della compattezza del Nizza di Patrick Vieira, schierato con il 3-5-2, che diventa 5-3-2 in fase difensiva.

Rudi Garcia ha invece schierato il suo OM con l’ormai collaudato 4-4-2 offensivo: Thauvin e Ocampos esterni, Germain a supporto di Balotelli. Il piano-partita del Nizza è chiaro: organanizzazione in difesa e contropiede. L’OM ha provato fin da subito a fare la gara ma Balotelli finisce nella morsa dei centrali rossoneri, e allora deve giocare di sponda per rendersi pericoloso.

Il primo tempo è finito 0-0, ma minuto numero 61 è arrivato il gol: cross di Ocampos, Balotelli incorna in maniera non perfetta, ma angola quanto basta per prendere in controtempo Benitez e battere il suo ex compagno. Vantaggio OM, e il Vélodrome acclama il suo nuovo Re, che festeggia fingendo di giocare a morra cinese con Thauvin.

Inutile il forcing del Nizza, finisce 1-0. In classifica, il Marsiglia è quarto a 47 punti: adesso il Lione dista solo tre lunghezze. Il Nizza, che non vince il derby in trasferta dal 2015, è nono a 40.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *