Debuttare nel derby di Milano, la prima volta non si scorda mai

di Antonio Lopopolo –

Nella storia dei derby milanesi, l’onore e l’onere di esordire nella stracittadina in maglia rossonerazzurra è toccato a molti illustri protagonisti sia calciatori che allenatori. Di seguito ricordiamo i debutti più famosi.

Nel novembre 2014 l’Inter di ErickThohir richiama Roberto Mancini. Il tecnico di Jesi, tornato a sedere sulla panchina nerazzurra dopo 6 anni, esordisce in un derby terminato 1-1: alla rete dell’iniziale vantaggio milanista, firmata da Jeremy Menez, rispose Joel Obi. Dopo due anni stesso battesimo di fuoco tocca a Stefano Pioli, vale a dire la stracittadina con i cugini del Milan: quando sembra tutto finito, con i rossoneri pronti a festeggiare il successo, la rete di Perisic al 2’ di recupero chiude una bellissima sfida sul 2-2. A proposito di Perisic, il calciatore croato ha vestito per la prima volta la maglia dell’Inter proprio nella stracittadina milanese contro il diavolo rossonero, allenato da Sinisa Mihajlovic, nel settembre 2015. Arrivato dal Wolfsburg dopo una lunga trattativa, Mancini lo impiega nel ruolo di trequartista nel match vinto 1-0 dalla Beneamata, grazie al centro di Guarin. Come lui anche Felipe Melo e Alex Telles, presi entrambi dal Galatasaray quell’estate, sono scesi in campo per la prima volta con i colori nerazzurri nella stessa sfida.

Altro debutto in un derby è toccato all’italo brasiliano Eder. Proveniente dalla Samp, l’ultimo arrivato in casa Inter non riesce ad evitare il tracollo nerazzurro nel derby del febbraio 2016, stravinto dal Milan 3-0 con i centri di Alex, Bacca e Niang. Storia completamente diversa quella scritta la sera del 29 agosto 2009. Wesley Sneijder, giunto dal Real Madrid e annunciato il giorno prima della gara, si rende protagonista del trionfo interista. Secco 4-0 ai danni del Milan guidato da Leonardo e primo grande passo di quell’Inter che diventerà leggendaria conquistando, al termine della stagione, il “Triplete”.

Spostandoci sull’altro versante del naviglio, quella stessa sera c’è l’esordio in maglia rossonera di Klaas-JanHuntelaar con un impatto diametralmente opposto. Sbarcato a Milano con grandi aspettative da parte della tifoseria rossonera e pagato 15 milioni al Real Madrid, l’attaccante olandese non è mai riuscito a imporsi all’ombra della Madonnina. Chi invece è riuscito a entrare in un baleno nel cuore della Curva Sud è Ruben Buriani. Il 6 novembre 1977, il centrocampista del Milan realizza una doppietta in un derby contro l’Inter, il 199esimo nella storia delle sfide tra le due squadre, vinto dal Milan 3-1. Le altre reti del match sono state siglate da Rivera, e da Anastasi per i nerazzurri.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *