Derby eterno ad Atene: a calcio guerriglia, a basket non si gioca!

di DDD –

Quello tra Panathinaikos e Olympiakos è il Derby della rivalità eterna. Gli incerti del mestiere sono che può capitare, come domenica 17 marzo 2019, che al minuto 70 per intemperanze del pubblico di casa, la partita venga sospesa. Tutto questo anche se allo stadio di Atene, per il derby del campionato greco,  erano presenti solo tifosi del Panathinaikos, visto che, come riporta la testata greca Kathimerini, agli avversari non erano stati concessi biglietti per la partita.

Eppure erano state prese tutte le precauzioni necessarie, fra cui la designazione di un arbitro straniero, il tedesco Fritz. Una scelta sensata, ma inutile perchè già inizio partita c’era stata un’invasione di campo, poi sedata. Dalle testimonianze dei giocatori dell’Olympiakos, i tifosi del Panathinaikos sono entrati in campo addirittura con delle armi, tra cui dei coltelli. A scatenare il caos vero e proprio è stato il gol degli ospiti. Alcuni tifosi di casa hanno lasciato lo stadio e hanno cominciato a scontrarsi con la polizia. Che ha tentato di sgomberare la zona con i lacrimogeni, ma l’unico risultato è stato quello di scatenare una vera e propria battaglia tra tifosi e forze dell’ordine.

Al Panathinaikos questo costerà comunque molto caro, visto che è praticamente certo che agli ospiti verrà assegnato lo 0-3 a tavolino. E come se non bastasse, i padroni di casa dovrebbero vedersi sottratti sei punti: tre per la partita sospesa e tre per le intemperanze dei tifosi. Duro il bilancio del derby calcistico. Mentre nel derby cestistico il Panathinaikos ha vinto…20-0 a tavolino. Proprio così il derby di basket di Atene è saltato per la clamorosa decisione dell’Olympiacos di non presentarsi in segno di protesta contro gli arbitraggi del campionato greco. Non a caso un video pubblicato sui canali social del Panathinaikos “canzona” e sfotte questa scelta dell’Olympiacos.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *