Belgio-Russia e Tielemans e Golovin: gli ex amici

di Emanuele Landi –

Ad inizio stagione erano compagni di squadra, poi le loro strade si sono separate durante il mercato di riparazione. Youri Tielemans e Aleksandr Golovin si ritroveranno avversari in Belgio-Russia. La gara di qualificazione ad Euro 2020, big match del gruppo I, per uno strano scherzo del destino riunirà i due talenti che fino a gennaio condividevano la maglia del Monaco. La stagione deludente dei monegaschi, eliminati subito dalla fase a gironi di Champions ed ingabbiati nelle zone basse della classifica di Ligue 1, ha contribuito all’allontanamento di uno dei due. Golovin, trequartista russo, non ha brillato finora ma ha deciso di restare. Tielemans, playmaker belga, l’ultimo giorno del mercato di gennaio si è trasferito in prestito al Leicester. In Inghilterra il belga è sembrato rifiorire, in Francia il russo continua a stentare. Ecco perché la gara tra le nazionali potrebbe ridare la scossa.

Youri Tielemans, classe ’97, è uno dei talenti più vivi prodotti dal calcio belga. Messosi in luce con la casacca dell’Anderlecht, per la sua capacità di creare gioco e di essere molto bravo nei passaggi, si è trasferito alla corte del Monaco nell’estate del 2017. Dopo una prima stagione costellata da infortuni, nell’ultima annata, nonostante le scadenti prestazioni dei monegaschi è riuscito lo stesso a siglare 5 reti ed un assist. Poi il passaggio al Leicester il 31 gennaio e da quel momento lì una rete e due assist.

Aleksandr Golovin, classe ’96, dopo un mondiale giocato da protagonista aveva attirato le attenzioni dei grandi club. Non ci crede fino in fondo la Juve ed allora il Monaco si accaparra la stellina russa del Cska Mosca per 30 milioni. Il suo magro bottino recita: solo una rete e due assist oltre ad un espulsione e vari infortuni. Investimento, per ora, sbagliato viste le prestazioni deludenti della squadra, ora con Jardim e prima sotto la gestione di Henry. Il tecnico francese, inoltre, ha avuto spesso da ridire sulle performance di Tielemans e Golovin accusandoli per il loro prezzo d’acquisto rispetto alle prestazioni offerte. In nazionale ora vogliono tornare a risplendere.

Allo stadio “Re Baldovino” di Bruxelles giovedì 21 marzo Belgio e Russia iniziano il loro percorso di qualificazione. Molto probabilmente le due selezioni passeranno il turno, visto il livello non eccelso delle avversarie (Scozia, Cipro, Kazakistan e San Marino) ma la prima gara è pur sempre un esame. Appuntamento da non fallire, anche se i diavoli rossi, padroni di casa, sembrano leggermente favoriti. Tielemans sarà centrale nel centrocampo belga, vista anche l’indisponibilità di Witsel ma non sarà la stella a cui aggrapparsi. Golovin, invece, messosi in mostra all’ultimo Mondiale, agirà alle spalle di Dzyuba ed avrà la pressione di una nazione intera. Il farcitore di gioco per la squadra di Martinez contro il rifinitore in cui ripone le speranze il ct Cherchesov. Probabile che i due si sfiorino durante la partita o saranno uno il marcatore dell’altro. Da ex compagni a rivali: il derby di Monaco in Belgio-Russia.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *