Lautaro e Maurito: ruoli completamente capovolti

di Giancarlo Fusco –

Mauro Icardi è pronto a riconquistare l’Inter o meglio la fiducia di un gruppo che si è sentito tradito da quello che fino a poche settimane fa era il suo capitano. L’idolo indiscusso di una tifoseria che è ancora alla ricerca della vera motivazione che ha portato a questo triste epilogo. Ammettiamolo, nessuno lo ha capito fino in fondo e diciamocelo pure ad alta voce, c’è stata una cattiva gestione del caso che ha portato alla situazione che ben tutti conosciamo. La squadra nerazzurra, tuttavia, ha fatto cerchio attorno a questa vicenda e, tra qualche pro e contro, ha eletto Lautaro Martinez come nuovo leader dello scacchiere offensivo disegnato da Luciano Spalletti. Giusto, dunque, soffermarsi sul binomio Icardi-Martinez. 

Entrambi attaccanti, entrambi ricchi di talento e, soprattutto, entrambi argentini. Stiamo, dunque, assistendo ad un derby inedito dove i protagonisti non sono due club ma due connazionali appartenenti allo stesso club. Se da una parte, infatti, Maurito deve provare a tornare quanto prima in carreggiata, dall’altra c’è uno degli eroi del derby della Madonnina, El Toro che, al contrario del numero 9, ha superato le difficoltà di inizio stagione per emergere a petto in fuori e testa alta. Non si commette, infatti, reato nell’eleggerlo man of the match al termine della partita vinta dai nerazzurri contro i cugini del Milan.

Il calcio è bello anche per questo. Fino a pochi mesi fa era impensabile assistere a questa sorta di capovolgimento di ruoli. Se analizziamo bene il tutto, però, la cosa non era neanche così improbabile. Nessuno è, infatti, qui a mettere in discussione le qualità di Mauro Icardi. Si discutono, piuttosto, le sue qualità caratteriali. L’ex capitano nerazzurro non è nuovo nelle “vesti dell’incompreso”. Come dimenticare il caos esploso alla pubblicazione della sua autobiografia. Questo solo per fare un esempio neanche tanto banale. Se vogliamo, però, affondare il colpo basta volare proprio in Argentina, da quella Nazionale che fatica a tendergli la mano nonostante le ottime prestazioni in campo con l’Inter. Il motivo è da trovare sempre lì, in quella fiducia tradita, la storia Maxi Lopez, Wanda Nara e Mauro Icardi, appunto. A proposito, è una casualità che la gentil consorte Icardi è una grande protagonista anche della vicenda attuale?

Gossip a parte, torniamo al derby Icardi-Martinez e scopriamo che El Toro cha conquistato anche la nazionale albiceleste. Per lui, infatti, le convocazioni arrivano senza se e senza ma. Pochi dubbi a riguardo e anche interviste da star che in queste ore sta rilasciando a tutte le emittenti lo certificano. Interviste con dichiarazioni che aprono anche a possibili scenari di mercato e che sottolineano ancora una volta che c’è qualcosa di grosso da riparare tra Icardi e l’Inter. Se da una parte, infatti, Martinez risponde e non risponde sul caso Icardi facendo, però, intendere che la situazione poteva esser gestita meglio da chi segue Maurito, dall’altra El Toro non ci ha pensato su due volte ad elogiare Paulo Dybala. Tanti i complimenti a favore del bianconero che da rivale del derby d’Italia potrebbe anche diventargli partner d’attacco, stando ad alcuni rumors che si inseguono da qualche tempo. Questa risposta di Martinez, tuttavia, lascia presagire che  all’interno dello spogliatoio dell’Inter c’è qualcuno che ancora non ha perdonato Icardi. Solo il tempo, comunque, potrà dare una soluzione a questo grosso enigma. Per il momento i fatti parlano di derby d’attacco e di Nazionale vinto da Lautaro Martinez. Icardi rifletta…

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *