Icardi day, c’è ancora tempesta dopo il derby

di Angelica Cardoni –

Il giorno tanto atteso è arrivato, ma il caso Mauro Icardi non è stato ancora chiarito completamente. L’argentino si è presentato ad Appiano Gentile, dove avrebbe dovuto riprendere gli allenamenti con il resto del gruppo. E infatti, così è stato per la prima parte della seduta, quella dedicata al lavoro in palestra. Poi però l’ex capitano dell’Inter ha ripreso ad allenarsi a parte, con un preparatore a sua completa disposizione per recuperare da quell’infortunio che ha fatto tanto discutere. E che ha continuato a tenere banco anche dopo la vittoria del derby. Segno evidente che il tempo del reintegro non è ancora maturo. E non lo sarà, probabilmente, prima della prossima settimana.

Prima il ritiro della fascia da capitano, poi quel problema al ginocchio che ha trattenuto Icardi fuori dal campo a partire dallo scorso 13 febbraio. Il tutto, condito dalle dichiarazioni piccanti della moglie agente Wanda Nara, dal caos sul futuro, dall’exploit di Lautaro nel derby. Lodato in primis proprio da Luciano Spalletti, che dovrà gestire il rientro in campo di Maurito. Tutti aspetti che hanno fatto vacillare le certezze di Mauro Icardi, il quale su Instagram, poche ore fa, ha postato tre foto dedicate proprio all’ambiente nerazzurro.  Seguite da quella che raffigura un leone triste, la più recente, pubblicata dopo la giornata trascorsa ad Appiano. Un dettaglio che fa pensare che qualcosa non sia andato nel verso giusto.

L’argentino deve ancora confrontarsi con la dirigenza, presente ad Appiano Gentile, e con Luciano Spalletti. Per ora, infatti, non c’è stato alcun confronto diretto tra l’attaccante e l’allenatore dell’Inter. Senza dimenticare il resto dello spogliatoio, impegnato in questi giorni in nazionale. Certo è, che alcuni tifosi gli hanno dimostrato il loro affetto: “Facci sognare ancora”, la scritta su uno striscione ad Appiano. Un desiderio, ma anche una speranza.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *