Women, Inter in A ed è subito polemica: noi sul campo…

di Davide Capano –

L’Inter femminile ha ottenuto una storica promozione in Serie A con cinque gare d’anticipo. Ieri pomeriggio, al centro sportivo Giacinto Facchetti, il successo decisivo contro l’Arezzo per 6 a 0. In gol Beatrice Merlo, Marta Pandini e doppiette per Gloria Marinelli (capocannoniere del torneo con 20 reti, dieci centri in più delle inseguitrici) e Alessia Rognoni. Sulle tribune era presente anche il vicepresidente nerazzurro Javier Zanetti.

Una marcia trionfale per le ragazze allenate da mister Sebastian De La Fuente e capitanate da Regina Baresi. Il bilancio conta 17 vittorie su 17 con 63 gol segnati e soltanto 6 subìti.

Grande emozione per Ilaria Pasqui, responsabile del Settore Femminile interista: “Era un obiettivo a cui tenevamo molto e per il quale abbiamo lavorato davvero bene in tutti questi mesi, i miei complimenti vanno a tutte le persone coinvolte dentro e fuori dal campo. Il segreto di questa squadra? Tutti quanti hanno cercato di lavorare per un unico obiettivo, ognuno ha sempre dato il proprio massimo”.

Adesso è ufficiale: nel prossimo massimo campionato di calcio femminile ci sarà il Derby della Madonnina. Intervistato da Sky Sport a margine della gara tra Juventus e Fiorentina donne all’Allianz Stadium, il presidente Figc Gabriele Gravina ha dichiarato:“Derby Inter-Milan femminile a San Siro il prossimo anno? Sarebbe un’altra bella pagina”. Alla stessa domanda ha risposto la stessa Pasqui a fcinternews.it: “Femminile al Meazza? Io me lo auguro, è un sogno e un’ambizione, oltre che un auspicio. Ma cresciamo piano piano, poi San Siro ne contiene 80mila…”.

Per i tifosi di Milan e Inter sarà un’altra bella occasione per produrre sani sfottò. Del resto Milano ha da sempre fame di prodezze e di bellezze… anche se è già scoppiata la polemica. I social nerazzurri hanno “mascherato” la permanenza nel torneo cadetto con la frase Mai (più) in B, i tifosi rossoneri hanno rinfacciato la loro squadra in corsa Champions ad un punto dalla Fiorentina battuta a Torino dalla Juventus. A quel punto, di rimando, i tifosi interisti: noi in A sul campo, voi comprando un titolo sportivo… voi invece siete saliti sul carro dopo cercando di imitare il Milan e così via. Il derby funziona come fra gli uomini, nessuno avrà mai l’ultima parola.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *