Post-derby lungo: scorie Milan, serenità Inter

di Marco Rizzo –

Settimana strana per Gattuso ed il suo Milan. Tutto sommato tranquilla, anche se l’eco della sconfitta nel Derby si è fatto sentire eccome. Le polemiche sul conto dell’allenatore rossonero, che sembravano essersi sopite con il grande rendimento da dicembre a marzo ed il terzo posto raggiunto, sono rispuntate prepotentemente. Gattuso sa che per convincere è condannato a vincere e a centrare gli obiettivi.

Ora in casa Milan si prepara la sfida delicatissima di sabato sera a Genova, in un weekend di campionato decisivo, alle porte di un turno infrasettimanale ravvicinato. La Roma gioca con il Napoli, mentre Inter e Lazio si affrontano in uno scontro diretto importantissimo. I rossoneri, per sfruttare questo turno e provare a tornare in sella, dovranno però battere una delle squadre più in forma del momento, almeno prima della sosta. Parliamo ovviamente della Samp di Giampaolo e Quagliarella, in uno stato di grazia.

Il Milan ci arriva in buone condizioni fisiche, come dimostrato nel secondo tempo contro l’Inter, anche perché grazie alla sosta, Gattuso ha recuperato a pieno praticamente tutti i suoi effettivi. Il tecnico avrebbe preferito che giocatori apparsi stanchissimi come Kessiè o come Paquetà fossero rimasti a Milanello, ma così non è stato. I rossoneri dovranno tornare ad essere impermeabili dopo gli scivoloni del Derby, che hanno portato in una sera a prendere gli stessi gol presi nei precedenti tre mesi. È questa la carta vincente nel mazzo di Gattuso: la qualità della fase difensiva.

In casa Inter invece, il Derby ha portato la serenità che era stata persa con il caso Icardi e soprattutto con le sconfitte che avevano portato all’eliminazione dell’Europa League ed alla perdita del terzo posto. Spalletti, vincendo contro il Milan, si è rimesso in sella ed ha riacquistato quel minimo di stabilità per arrivare almeno a fine stagione. Ma attenzione ai prossimi due turni: prima la Lazio in uno scontro diretto decisivo, poi la trasferta a Marassi contro un Genoa in forma, capace di battere 2-0 la Juventus prima della sosta.

Si fa presto, ad Appiano, a tornare al clima pre Derby.

Intanto preoccupa la situazione legata al rinnovo di Skriniar, che tarda ad arrivare. Voci lo vogliono come primo della lista di Zidane per rafforzare la sua difesa in estate, quando avrà a disposizione un budget quasi illimitato nella sua avventura bis al Real. I tifosi si chiedono se non sia previsto un percorso inverso Milano-Madrid con Godin. Che il Faraone dell’Atletico sia stato preso per sostituire il Milan partente ?Il dubbio, resta e resterà sino all’estate.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *