Roma-Napoli, il “Derby del Sole” e un gemellaggio che non c’è più

di Antonio Lopopolo –

Roma e Napoli, i primi due sodalizi dell’Italia centro-meridionale a essere stati ammessi alla Lega Calcio nella stagione 1926/27, sono divise da una rivalità che ha vissuto fasi alterne ma è sempre stata viva nel mondo del pallone italiano, tanto che la sfida tra giallorossi e partenopei è stata etichettata come “Derby del Sud”, o anche “Derby del Sole”.Il periodo di maggior rilievo lo ha avuto negli anni 70 e 80, quando oltre al blasone c’era spesso di mezzo anche lo scudetto.

A quei tempi, più sentimentali e ruspanti,tra le due tifoserie regnava persino un gemellaggio,fondato sulla consapevolezza di essere parte del fronte sudista desideroso di una “rivoluzione calcistica italiana” ai danni del nord che basava i suoi trionfi sull’asse Milano-Torino. Con la rottura del gemellaggio, datata 25 ottobre 1987 in un Roma-Napoli carico di tensioni, il “Derby del Sole” ha smarrito per sempre il suo significato originale, trasformandosi in un evento contraddistinto da toni ruvidi sia tra le due compagini che tra le rispettive tifoserie. Giallorossi in vantaggio 1-0 con Pruzzo, doppia inferiorità numerica del Napoli (espulsi Careca e Renica), pareggio partenopeo con Francini, botte in campo, Bagni che fa il gesto dell’ombrello sotto la curva giallorossa e spaccatura definitiva. Il rapporto si è sempre più compromesso nel tempo, fino a trasformarsi in“partita a rischio” anche per le forze dell’ordine. Il più drammatico degli epiloghi resta quello della finale di Coppa Italia 2014 con la morte del giovane tifoso napoletano, Ciro Esposito. 

Domenica 31 marzo andrà in scena allo Stadio Olimpico l’ennesimo revival di un match d’alta classifica, fondamentale per le sorti della stagione. Ultima chance per restare aggrappata al treno quarto posto per la formazione allenata da Ranieri: un successo giallorosso significherebbe rilancio delle ambizioni Champions League, mentre in caso di colpo napoletano il secondo posto in classifica sarebbe assicurato per il gruppo di Ancelotti. I precedenti fanno ben sperare i supporters romanisti. Le due squadre si sono affrontate 165 volte tra campionato e Coppa Italia: 64 i successi capitolini contro i 47 partenopei, e 54 pareggi totali. La Roma, però, non batte il Napoli in casa dal 2016: da allora infatti due vittorie consecutive degli azzurri.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *