Urbano Cairo dopo il putiferio: penalizzato anche il Milan

di Franco Ordine –

Rimediare a un errore dettato dall’adrenalina di una partita finita male è sempre sinonimo di intelligenza. E di Urbano Cairo, editore di La7 più Corsera e Gazzetta dello Sport, tutto si può dire tranne che non sia un imprenditore capace oltre che persona intelligente. Chiusa la sfida Torino-Cagliari gli era scappato qualche cattivo pensiero e nella polemica riferita all’arbitro Irrati e alle valutazione del Var aveva finito per coinvolgere il Milan.

“Qualche domanda te la fai” la frase licenziata in quel frangente a proposito del rigore con la Lazio, cosa che, sul web e non solo, aveva scatenato il putiferio. Perché al netto delle legittime proteste per qualche fischio ostile riscosso dal Toro in questa stagione, coinvolgere un altro club, distante molti punti in classifica e reduce da episodi di segno analogo, non è mai elegante per un presidente di serie A. Per poi trascurare gli effetti deleteri della dichiarazione sugli affari di Rcs che ha da rispondere ai suoi lettori, i veri padroni dei giornali come sosteneva una “era” giornalistica fa Indro Montanelli.

Qualche ora dopo lo sfogo, Cairo si è presentato dinanzi alle telecamere di Tiki taka e ha corretto il tiro dopo uno scambio pirotecnico con Giuseppe Cruciani, opinionista di gran fama e conduttore de “la zanzara”. “Anche il Milan è stato penalizzato, non riceveva un rigore a favore da quattro mesi” ha ricordato Cairo chiudendo la parentesi.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *