Juve-Toro: CR7 rimedia al pasticcio di Pjanic

di Angelica Cardoni –

“Per fortuna che Cristiano Ronaldo c’è”. Quanti tifosi juventini avranno pensato, o condiviso ad alta voce, al minuto 84 di Juventus-Torino una frase simile? Probabilmente tanti. Sì, perché la Juventus non ha più obiettivi in discussione. I bianconeri sono campioni d’Italia e, dal punto di vista della classifica, avrebbero potuto chiedere poco al derby della Mole. L’orgoglio, però, è una questione a parte. E consegnare tre punti importanti in chiave Champions ai cugini granata (sesti con 57 punti) sarebbe stato un boccone troppo amaro da digerire. A maggior ragione dopo il gol del vantaggio, regalato al Toro da un errore clamoroso di Miralem Pjanic.

Il derby maledetto – A ogni derby corrisponde un ricordo, inevitabilmente differente per i 22 giocatori in campo. Così come per i compagni che hanno assistito al match dalla panchina o per gli allenatori. La serata vissuta da Pjanic, da questo punto di vista, è stata da dimenticare.  Al 18′ del primo tempo, il calciatore bosniaco non riesce a controllare una rimessa laterale, si fa rubare palla da Lukic che entra in area e batte il portiere della Juventus per il gol dell’1-0. Saranno state le ultime voci di mercato a distrarre il bosniaco? Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, infatti, sarebbe sul mercato assieme ad altri big come Douglas Costa, Mandzukic, Alex Sandro e Cuadrado. L’idea sarebbe quella di sacrificare Pjanic per provare ad arrivare ad Eriksen, il centrocampista del Tottenham da tempo nel mirino della Vecchia Signora.

Il “derby” con Messi – Un campione è decisivo al momento giusto. Un’operazione che a Cristiano Ronaldo riesce con facilità. A pochi minuti dal fischio finale, quando ormai il risultato sembrava deciso, il portoghese ha ristabilito la parità chiudendo il derby sull’1-1. CR7 ha salvato la faccia e l’orgoglio, dimostrando per l’ennesima volta di essere una pedina importante per la squadra di Allegri. E se da un lato Lionel Messi incanta in Champions (dopo l’ultima doppietta segnata al Liverpool), Ronaldo risponde presente in Serie A, alimentando così il “derby” perenne dei campioni.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *