London derby senza storia: quinto gol Higuain dopo il caso Cahill

di Mattia Marinelli –

Secondo tempo in scioltezza e Chelsea terzo in classifica. Dopo lo 0-0 del primo tempo fra Chelsea e Watford, i Blues dilagano nella ripresa. Prima il gol di Loftus-Cheek, poi il raddoppio di David Luiz. Quindi il terzo sigillo firmato Higuain, poco prima che il Pipita venisse sostituito da Giroud.

Per Higuain si è trattato del quinto gol stagionale con la maglia del Chelsea, dopo le reti segnate alle pericolanti Fulham, Huddersfield e Burnley. Oggi almeno è arrivato il gol, il terzo e ultimo della gara, in un derby contro gli Hornets decimi in classifica.

In semifinale di Europa League con vista sulla finale e terzo in Premier: non male il momento di Maurizio Sarri, dopo tante difficoltà e tante polemiche. Il Watford è una buona squadra di metà classifica in Premier, ma a Stamford Bridge ha resistito solo un tempo.

Eppure all’indirizzo di Maurizio Sarri, sono arrivate parole pesanti da parte di Gary Cahill, difensore inglese, che se la prende con il tecnico per il scarso impiego e gli rimprovera anche il poco rispetto, per sé e per altri compagni. Il classe ’85 ha parlato al Telegraph e ci è andato giù piuttosto pesantemente: “Non è stato giusto, non solo nei miei confronti, ma anche con alcuni giocatori che stanno qui da molto tempo e che hanno vinto tanto. Se non giochi per due, tre, quattro partite, puoi pure non dare spiegazioni ma se non giochi per otto o nove gare allora devi spiegare la situazione e dire cosa succede. Ma l’allenatore non l’ha fatto. Ci rende la vita difficile, è stato ingiusto con me e con altri giocatori che hanno vinto tanto, compreso il titolo di Premier. Per me è difficile portare rispetto a qualcuno che non è capace di fare altrettanto. E’ una situazione molto difficile. Ho giocato regolarmente nelle precedenti sei stagioni e ho vinto tutto con il Chelsea, non mi sarei mai aspettato di stare così tanto in tribuna. So come funzionano le cose all’interno della società, ho un grande rapporto con tutti i giocatori e lo staff, eppure non mi è mai arrivata una spiegazione sul perché sono stato tenuto così tanto fuori dal campo”.

Naturalmente Cahill lascerà il Chelsea a giugno dopo una stagione da cancellare. E Sarri potrebbe invece rimanere al suo posto.

 

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *