Le altre inglesi godono in Europa, Pep fa filotto nel salotto di casa

di Valentina Alduini –

Pep Guardiola e il Manchester City sul tetto della Premier League. Per la seconda volta di fila e per la sesta nella sua storia, il club si laurea vincitore nel proprio campionato. Una vittoria non scontata, giunta proprio all’ultima giornata con 98 punti, uno in più rispetto al Liverpool che si è piazzato secondo a quota 97. La cosa curiosa è che, pur essendo risultati i Citizens i vincitori della Premier, non si trovino a combattere per la conquista di una coppa europea. Intanto, l’eliminato europeo Pep fa incetta in patria: dopo Community Shield, coppa di Lega e titolo di Premier, attende la finale di FA Cup di sabato prossimo contro il Watford.

Chiaramente, visti i risultati ottenuti in campionato, ci sarà un po’ di rammarico per il Manchester City che, comunque sia, ha disputato un percorso positivo anche in Champions League. Se il cammino nella coppa menzionata, per la squadra di Guardiola, si è interrotto ai quarti di finale per mano del Tottenham in Premier League i Citizens hanno vinto di gran lunga il derby della classifica contro gli Spurs.

E, proprio la squadra di Mauricio Pochettino che sarà una delle due finaliste di Champions League, ha chiuso il campionato al quarto posto a quota 71 punti. Nel corso dell’ultimo turno di Premier League, il club ha pareggiato tra le mura casalinghe contro l’Everton (2-2).

Al terzo posto, troviamo una delle due finaliste di Europa League, vale a dire il Chelsea guidato da Maurizio Sarri. I Blues hanno concluso il percorso in campionato a quota 72 punti e con un pareggio in trasferta contro il Leicester (0-0). Il terzo gradino del podio conquistato nel corso di questa stagione, consentirà al Chelsea di prendere parte alla prossima edizione di Champions League, torneo che quest’anno ha seguito da spettatore.

E, come anticipato, al secondo posto della Premier League si è piazzato il Liverpool, altra finalista della Champions League. La squadra di cui fa parte anche Salah, vecchia conoscenza del nostro campionato, ha accarezzato il sogno di diventare campione d’Inghilterra fino all’ultima giornata ma, ancora una volta, il destino ha voluto che le cose andassero diversamente. Poco male perchè, nonostante ciò, l’1 giugno il Liverpool sarà al Wanda Metropolitano di Madrid a contendersi la Champions League con il Tottenham.

Guardando la classifica finale, possiamo notare che l’altra finalista di Europa League che farà compagnia al Chelsea a Baku il 29 maggio, l’Arsenal, si è stabilito alla quinta posizione con 70 punti. Dunque, stanti così le cose, il club di Emery non parteciperà alla prossima edizione di Champions League anche se, questa sentenza dettata dalla classifica, potrebbe essere ribaltata qualora i Gunners conquistassero la vittoria nella finale di Europa League.

Dunque, una delle edizioni di Premier League più entusiasmanti e scoppiettanti è giunta al termine consentendoci per tutta l’annata di gustarci un calcio spettacolare, cosa che viene certificata anche dal fatto che a contendersi le coppe europee ci saranno quattro club inglesi. In attesa dei derby che vedremo in finale di Champions e di Europa League, possiamo dire che in Premier League è stato il Manchester City di Guardiola a battere tutti, vincendo sul finale una sorta di derby della classifica contro il Liverpool. Certamente, se quest’anno i Citizens non parteciperanno alla festa europea, nella stagione a venire cercheranno di fare di tutto per riuscirci. Le avversarie, quindi, sembrerebbero essere avvisate!

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *