Sanchez bussa alla porta Juve, la risposta potrebbe essere “Dybala”

di Consuelo Motta –

il ds bianconero Fabio Paratici avrebbe incontrato l’agente del giocatore cileno, Felicevich, per avviare una trattativa a sorpresa con Alexis Sanchez, vecchio pallino di quell’Antonio Conte che sembra sul punto di accasarsi all’Inter. E sullo sfondo potrebbe profilarsi addirittura uno scambio con Paulo Dybala, finito nel mirino proprio del Manchester United (ma anche del Bayern Monaco). La Juventus, dal canto suo, in caso di cessione ai ‘Red Devils’ dell’argentino, penserebbe anche – e soprattutto – al ritorno di Paul Pogba come contropartita.

Dybala non ha brillato nemmeno contro la Roma ed appare a tutti gli effetti un giocatore a fine corsa in maglia bianconera.

Tutto nasce dal fatto che Alexis Sanchez vuole lasciare l’Inghilterra e si sta offrendo a diversi club italiani, tra cui anche la Juventus. Il centravanti cileno, 30 anni, considera conclusa la sua esperienza in Premier League dopo le stagioni con Arsenal e Premier League. Tra le destinazioni preferite c’è la Serie A, ma per ora il suo agente Fernando Felicevich non ha trovato molte porte aperte, ecco perchè ha incontrato non solo Paratici ma anche Fabio Paratici per proporre il suo assistito, ma l’atteggiamento del dirigente della Juventus è stato freddo.

Sanchez è stato un obiettivo di mercato della Juve quando giocava nell’Udinese e poi ancora dopo l’esperienza al Barcellona, ma per un motivo o per un altro il matrimonio non si è mai consumato. Considerata l’età, tra l’altro, l’acquisto sarebbe molto costoso: lo United lo valuta circa 40 milioni e in più il cileno guadagna oltre 20 milioni di euro a stagione. In poche parole: non ci sono i presupposti. Felicevich lo ha proposto anche a Milan, Napoli, Roma e Inter. In caso di sconto, potrebbero essere proprio i nerazzurri la destinazione, visto che Conte lo ammira dai tempi in cui allenava la Juventus.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *