Le mani, legate, del Chelsea attorno al riscatto del Pipita Higuain

di Marco Varini –

Nonostante il Pipita non abbia brillato nemmeno nell’assalto finale alla porta dell’Eintracht nella parte decisiva della semifinale di Europa League, il Chelsea ha tutte le intenzioni di trattenere l’attaccante Gonzalo Higuain, senza problemi derivanti dal blocco del mercato: il rinnovo del suo prestito o il riscatto, infatti, sono già previsti dall’accordo iniziale con la Juventus, stipulato prima dell’intervento degli organi UEFA sui Blues, e per questo non possono essere invalidati.

Resta da appurare se si tratta di reali linee progettuali dei Blues, che comunque con il mercato bloccato, nonostante il ricorso al TAS, non possono operare sul mercato per sostituire nel ruolo l’argentino, oppure di puri e semplici auspici torinesi. Fino a qualche giorno fa ad esempio, sembrava che l’Atletico Madrid non fosse convinto di riscattare Alvaro Morata, che farebbe così ritorno al Chelsea in estate. Una situazione che avrebbe potuto escludere Gonzalo Higuain, nonostante le parole di stima di Maurizio Sarri, ma in realtà proporre a Stamford Bridge una coppia Morata-Higuain, attaccanti con caratteristiche diverse fra loro, proprio nella stagione del mercato bloccato, potrebbe essere una importante iniezione d’entusiasmo per il popolo del Chelsea.

Proprio per questo la Juventus non sembra preoccupata. Del resto, il Chelsea ha tutte le intenzioni di trattenere il Pipita, senza problemi derivanti dal blocco del mercato: il rinnovo del suo prestito o il riscatto, infatti, sono già previsti dall’accordo iniziale coi bianconeri, stipulato prima dell’intervento degli organi UEFA sui Blues, e per questo non possono essere ridiscussi.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *