Il derby del dissenso tra l’incubo Cagliari e il “Preziosi vattene”

di DDD –

Nemmeno l’incubo retrocessione ferma la contestazione genoana. I tifosi del Grifone non vogliono essere usati nel momento di una emergenza che, a loro giudizio, è stata creata proprio dal loro criticatissimo presidente.

Sarà un’assemblea pubblica a decidere domani se i tifosi rientreranno o meno sabato al Ferraris per la sfida tra Genoa e Cagliari. Lo annunciano gli Ultrà del Genoa con una nota ufficiale. “Preso atto con soddisfazione dell’avvenuta nomina dell’advisor, primo concreto tassello verso la vendita della società – scrivono i tifosi – è stato deciso di convocare una nuova assemblea straordinaria per la giornata di Giovedì 16 Maggio alle ore 21 presso la Sala Chiamata del Porto di Genova, aperta a tutti i genoani, abbonati della Gradinata Nord”.

Nell’assemblea verrà presa per votazione “una decisione riguardante il comportamento da tenere sabato”. Per votare bisognerà avere con sé, sottolineano, l’abbonamento di Gradinata Nord. Gli Ultrà ribadiscono che non è un ammorbidimento della contestazione nei confronti della proprietà a cui chiedono la cessione. La nomina di un advisor in tal senso può però far pendere la decisione verso l’ingresso alla gara che potrebbe valere la salvezza. Il Genoa è infatti ufficialmente in vendita.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *