Trionfo Lazio: Lotito conferma Inzaghi – Gasp urla per il rigore negato

di Valerio Graziani –

Claudio Lotito, presidente della Lazio, dopo il trionfo in finale di Coppa Italia, 2-0 contro l’Atalanta, ha rilasciato un’intervista a Rai Sport: “Questo è un trofeo meritato e conferma che questa squadra ha le potenzialità per raggiungere dei grandi traguardi. Abbiamo battuto l’Atalanta in modo meritatissimo. Questa è una squadra che sta lottando per la Champions e altrettanto avrebbe potuto fare la Lazio. Inzaghi: non è mai stato messo in discussione, sono leggende metropolitane nate dopo alcune sconfitte. Per me è un figlio adottivo, l’ho portato dalla Primavera alla prima squadra. Non è mai stato messo in discussione e non lo dico perché ha vinto la Coppa Italia, ma perché ha le capacità che servono per ricoprire quel ruolo. Poi è vero, nel corso dell’anno ci sono stati episodi che hanno rallentato la nostra corsa, per esempio gli infortuni. Le proteste di Gasperini per il fallo di mano di Bastos?Non voglio fare dietrologie post gara. Io sono abituato a rispettare i responsi del campo quando sono meritati. Loro hanno avuto una grande occasione nel primo tempo, ma dopo di quella non mi sembra che ne abbiano avute altre. Noi invece sì e abbiamo meritato la vittoria. Me lo hanno confermato anche alcuni esponenti della dirigenza dell’Atalanta”.

Il post partita della finale è stato incendiato dall’indignazione di Gasperini: “Episodio di una gravità inaudita. E’ un rigore molto chiaro e c’era anche il secondo giallo: ha determinato la vittoria della Coppa Italia. Fare questo all’Atalanta è vergognoso, toglie credibilità al VAR. E’ un brutto episodio per il nostro calcio e non si può non vedere. Non ci sono dubbi di interpretazione, a questo punto togliamo il VAR. C’è un rigore, un’espulsione e una squadra che deve giocare in dieci più di un’ora di una finale di Coppa. Perché è successo? Datemi una giustificazione… Io non l’avevo visto in presa diretta, ma c’è il VAR. Non è un fallo dubbio, è molto chiaro. Ma come si fa? Come si può negare? E’ un episodio troppo chiaro: poi non è detto che l’Atalanta segni il rigore, ma chiaramente l’espulsione al 25esimo cambia la partita. Mi dispiace, perché volevo parlare solo della partita e fare solo i complimenti alla Lazio. Ma questa roba è bruttissima, è una presa in giro nei confronti delle 21mila persone che sono arrivate da Bergamo. Dopo Inzaghi ha tolto anche Bastos evidentemente è stato molto ben informato.  Quella di oggi è una brutta giornata per il calcio, questo era un episodio eclatante che puoi non vedere in un’azione normale. Ma il VAR? A questo punto spegniamolo. Così è capovolgere il regolamento, questa è una cosa folle”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *