Roma, il derby di De Rossi tra passato, presente e… mercato!

di Simone Ducci –

La piazza giallorossa di Roma è stata per l’ennesima volta sconvolta in questa stagione. A mandare su tutte le furie i tifosi capitolini non sono stati però i risultati sul campo. Il protagonista inaspettato del clima ti tensione che si sta respirando in questi giorni è stato Daniele De Rossi. Attraverso una conferenza lampo, il Capitano ha annunciato la sua imminente separazione dai capitolini dopo 18 anni di amore e passione sul campo.

La ferita aperta dalle parole del centrocampista di Ostia è stata poi ancor più aggravata dalle motivazioni di questa scelta, uscite a seguito della diffusione di alcuni audio confidenziali del mediano: “Un anno che non ci parliamo e nessuno mi offre niente. Poi, dopo due ore e mezza di colloquio per dirmi che mi cacci via, arrivo a casa e mi chiami per dire che, se penso a un contratto a gettone a 100 mila euro a presenza, al presidente va bene così”. Parole forti quelle del capitano della Roma, destinate a mettere con le spalle al muro i vertici della società: Pallotta e il suo consulente esterno Baldini.

Roma, De Rossi cerca emozioni: Burdisso intanto lo chiama al Boca…

Ti piace Derbyderbyderby.it? Seguici anche su Instagram —> CLICCA QUI!

De Rossi lascerà la Roma a fine stagione. Con lui tramonterà uno dei calciatori più importanti della storia del club capitolino e della Nazionale italiana. Del resto i numeri non mentono: 615 presenze, condite da 63 reti, con la maglia giallorossa e ben 117 apparizioni con quella azzurra, con cui si è laureato Campione del mondo nel 2006.

Il centrocampista di Ostia, che si sente ancora in grado di dire la sua in campo, continuerà la sua carriera lontano dal calore di Roma. È assai difficile che il suo futuro possa continuare a parlare italiano: un approdo a Inter o SampdoriaFerrero lo accoglierebbe a braccia aperte – sarebbe un boccone troppo grande da far mandar giù ai propri ex tifosi. Più probabile invece che il 35enne prenda il volo verso l’America, luogo che lo ha sempre attratto. Nella terra scoperta da Colombo, De Rossi avrà due possibilità. Giocare in MLS o provare a sentire il calore della Bombonera, indossando i colori del Boca Juniors. La soluzione argentina potrebbe alla fine prevalere grazie a Nicolas Burdisso, ex compagno di De Rossi alla Roma nonché attuale DS degli Xeneizes.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *