Koulibaly-Juve, gli ostacoli di Sarri: lo United e le barricate di Napoli

di Valerio Graziani –

Dopo Higuain, anche Sarri e Koulibaly? Per i tifosi napoletani sarebbero colpi durissimi da reggere. La città, e questa volta, anche la società, sono pronti alle barricate. Per motivi tecnici e anche sentimentali. Jorginho lo ha già detto per Sarri: “Vederlo alla Juve sarebbe un tradimento per i tifosi napoletani”. Chissà cosa accadrebbe per Koulibaly…

In ogni caso, nell’eventualità di una cessione del fortissimo difensore, una forte pretendente c’è già: il Manchester United. Gli inglesi hanno una maggiore potenzialità economica, ma su KK potrebbe esercitare un certo peso l’ascendente di Maurizio Sarri. Il difensore del Napoli era in crisi con Benitez e la sua ascesa è iniziata proprio con l’arrivo di Sarri sulla panchina partenopea.

Aldair, storico difensore della Roma, ha ricevuto il Premio ‘#Noracism’ nel corso della manifestazione Football Leader 2019 che si sta svolgendo in questi giorni a Napoli. Intercettato dai cronisti presenti, il brasiliano ha commentato anche alcune voci di mercato riguardanti il Napoli: “Koulibaly sta facendo molto bene, pensavo potesse raggiungere questi livelli e lo scorso anno poteva vincere lo scudetto e con Ancelotti è cresciuto ancora di più. Koulibaly con Sarri alla Juve? Difficile, molto difficile”.

Dal canto suo, intervenuto ai microfoni di Radio CRC, emittente napoletana, il giornalista Umberto Chiariello ha parlato delle voci che negli ultimi giorni hanno accostato Koulibaly alla Juventus: “”Voci sull’interesse della Juventus per Koulibaly? Questa notizia di Koulibaly e la Juve l’avevano data anche a me: Kalidou è il primo nome sulla lista di Sarri. Da qui a dire che la Juve lo prenderà, però, ce ne passa. Il Napoli non glielo darà, ne sono sicuro. Altri giornali, invece, parlano di ‘Intrigo Real’: pare che il Napoli vada a pacchetti sfusi al supermercato di Madrid per prendere vari giocatori che lo stesso Real vorrebbe infilare nell’operazione per prendere Koulibaly”.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *