Teheran, un derby senza storia: Persepolis pigliatutto

di DDD –

Il lungo derby 2018-2019 fra Persepolis ed Esteghlal era iniziato a luglio 2018: 3-0 per i rossi del Persepolis nella finale di Supercoppa iraniana. Poi sono arrivati i due derby stagionali di campionato, 0-0 all’andata sul campo dei blu dell’Esteghlal e 1-0 Persepolis al ritorno, ma i rossi hanno poi vinto il torneo con il 12esimo titolo iraniano in bacheca per il Pirouzi, soprannome sinonimo di vittoria. Non è finita: il Persepolis ha vinto lo scorso 2 giugno anche la Hafzi Cup, importante manifestazione regionale iraniana, 1-0 in finale sul Damash.

Il derby di Teheran è  il Derby rosso-blu per definizione, a rimarcare la differenza capitale nei colori come nella scelta della squadra da tifare. Considerato come il più grande derby della Persian Gulf Pro League è stato scelto come il più importante derby d’Asia e il ventiduesimo derby più importante dal magazine World Soccer. Nonostante sia un match tra due club provenienti dalla città di Teheran, è stato disputato spesso in altre città iraniane, in particolare durante la Hazfi Cup e in alcune amichevoli. Il risultato più largo di una vittoria tra le due squadre risale al 1973, una vittoria del Persepolis sull’Esteghlal per 6-0.

Il primo match tra le due squadre venne disputato il 5 aprile del 1968 all’Amjadieh Stadium e si concluse con il risultato finale di 0 a 0. Allora l’Esteghlal era conosciuto con il nome di Taj Sc. Nel tempo la rivalità è diventata sempre più accesa con i tifosi che hanno cominciato a farne una vera e propria questione di identità collettiva. Dalla metà degli anni ’70 il Persepolis è percepito come il club della working class, mentre il Taj era visto come la squadra legata all’establishment e supportata dalla upper class iraniana.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *