Roma, non solo Defrel: ecco l’altra chiave per arrivare a Barella

di Simone Ducci –

La Roma continua a lavorare sul mercato per mettere in piedi una rosa più competitiva in vista della prossima stagione. I giallorossi infatti avranno bisogno di rinforzi sin da subito, a causa dei preliminari di Europa League, che scandiranno parte dell’estate. Ufficializzato Fonseca dunque, la dirigenza vorrebbe regalare al nuovo tecnico qualche rinforzo di qualità.

Un reparto sul quale si starebbero concentrando le attenzioni di Pallotta sembrerebbe essere il centrocampo, apparso quest’anno troppo compassato e con poca grinta. Quest’ultima qualità potrebbe arrivare da Nicolò Barella, sul quale però l’Inter sembrerebbe essere più avanti. La latitanza dell’accordo definitivo tra il Cagliari e i nerazzurri potrebbe però favorire proprio la squadra giallorossa, che avrebbe due chiavi da sfruttare per avvicinarsi ai 50 milioni di euro richiesti da Giulini.

Roma, Defrel e Gerson per arrivare a Barella: la situazione

Ti piace Derbyderbyderby.it? Seguici an he su Instagram —> CLICCA QUI!

La Roma potrebbe provare a spingere sull’acceleratore per ingaggiare dal Cagliari Nicolò Barella. Oltre a Gregoire Defrel, profilo che piace molto ai sardi, per arrivare al giovane centrocampista potrebbe tornare utile anche Gerson. Il brasiliano è reduce da una buona stagione con la maglia della Fiorentina, club in cui ha trovato continuità soprattutto con Pioli.

Defrel e Gerson, potrebbero dunque riuscire ad abbassare sensibilmente l’esborso economico che i giallorossi dovrebbero versare al Cagliari per Barella. Un’operazione del genere infatti potrebbe consentire a Pallotta di abbracciare il classe ’97, versando a Giulini circa 20 milioni di euro . Quest’ultima cifra potrebbe poi ulteriormente abbassarsi girando magari ai sardi qualche prodotto del vivaio. Qualora decidesse di tentare questo percorso, la Roma dovrà riuscire anche a convincere il ragazzo, che avrebbe già dato la sua disponibilità a vestire la maglia della Beneamata.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *