Insigne il napoletano è tornato, la concorrenza non fa più paura

di Valentina Alduini –

Dopo che Zeman lo ha richiamato alla realtà (Ma dove vuole andare? Il Napoli è la sua squadra…) Lorenzo Il Magnifico si è ripreso la scena e la Nazionale Italiana. Due partite riportano Lorenzo Insigne nell’Olimpo degli attaccanti azzurri. Contro Grecia e Bosnia-Erzegovina, vince il derby contro i compagni e si mostra in forma strepitosa. Ed è proprio questo che incuriosisce, perchè nell’ultimo scorcio di stagione il partenopeo era apparso sottotono. Infatti, con la maglia del Napoli sembrava aver perso un po’ di smacco e un po’ del suo piglio che tanto lo ha fatto entrare nel cuore della tifoseria.

Eppure, Lorenzo Insigne ha saputo risalire e far vedere che le sue qualità sono ancora lì, più intatte che mai. Durante i due impegni della Nazionale guidata da Roberto Mancini, il numero 10 azzurro è andato a segno in ciascun match. Due gol pesanti che, insieme a quelli realizzati anche da altri suoi colleghi, hanno consentito all’Italia di vincere entrambe i match. Perciò, in questo ultimo scampolo di stagione, Lorenzo è stato in grado di riprendersi la scena a suon di reti.

Nel corso dell’annata 2018-2019, con la maglia del Napoli, è andato a segno 14 volte: 10 in Serie A, 3 in Champions League e 1 in Europa League. Dunque, alla sua prima stagione sotto la guida di Ancelotti, non ha sfigurato. Vittima di qualche infortunio e talvolta sottoposto a critiche un po’ pungenti, Insigne è stato menzionato alcune volte anche in ottica calciomercato. Tuttavia, anche alla luce di quanto fatto vedere in Nazionale, un futuro lontano da Napoli sembrerebbe un’ipotesi di difficile concretizzazione.

Nato a Frattamaggiore nel 1991, Insigne ha sempre dato tutto ciò che è in suo possesso per onorare la maglia del Napoli. Grinta, carattere, giocate capaci di deliziare gli occhi dei tifosi e cuore: sono solo alcune della caratteristiche che potrebbero descrivere Lorenzo Il Magnifico. Ed è anche grazie ad esse che il talento partenopeo è riuscito a caricare sulle sue spalle la Nazionale.

Certo, anche i compagni hanno avuto i lori meriti ma la sua stella è stata quella che ha brillato un pizzico in più. Forse, la parte più difficile, arriverà più avanti. Sì perchè l’Italia dovrà continuare su questo percorso, mantenendo la testa del girone. Potrebbe non essere così semplice ma la strada imboccata sembra essere quella giusta e Lorenzo Insigne e gli altri azzurri non vogliono mollare nulla.

Dunque, prossimamente ci troveremo di nuovo ad assistere al derby tra gli attaccanti in Nazionale. Una sfida stuzzicante e certamente positiva per i giocatori coinvolti che coglieranno le occasioni per mostrarsi e raggiungere gli obiettivi comuni. Infatti anche Verratti, Belotti e Chiesa, per citarne solo alcuni, hanno dato il loro prezioso contributo in queste cruciali sfide. Riuscirà Lorenzo Insigne a continuare a vincere sulla concorrenza? Comunque vada, l’auspicio è che la Nazionale continui su questa strada perchè oltre alle individualità, la vera forza sembra essere quella del gruppo.

 

 

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *