Higuain non è Benzema: Sarri al vaglio degli umori di CR7

di Valentina Alduini –

Maurizio Sarri si è presentato ufficialmente al mondo Juventus. Lo ha fatto davanti all’occhio vigile della stampa toccando diversi argomenti, alcuni più soft e altri più strong. Tra i tanti temi, il tecnico bianconero ha naturalmente parlato anche di Cristiano Ronaldo e Gonzalo Higuain. L’argentino e il portoghese, hanno vissuto l’annata chiusasi da poco in maniera nettamente diversa.

Sarri, da parte sua, ha dichiarato che ha allenato il giocatore che ha siglato più gol nella massima serie e che, pertanto, gli piacerebbe averne due. Ovviamente, l’attaccante da lui allenato ad aver segnato più reti in Serie A è proprio il Pipita. Correva la stagione 2015-2016 quando Higuain si laureò capocannoniere della Serie A con ben 36 reti divenendo il massimo bomber in una singola annata e battendo il record precedente di 35 gol che apparteneva a Nordahl.

Tuttavia, nonostante i risultati ottenuti in passato, con l’approdo di Cr7 alla Juventus la sua situazione subisce una virata un tantino brusca. Arrivato in estate al Milan con i migliori propositi, ecco che lentamente le cose prendono una piega inaspettata. Infatti, nel corso del mercato di riparazione, l’attaccante finisce al Chelsea dove ritrova proprio Maurizio Sarri. Tuttavia, anche in Inghilterra la stagione non decolla, non soddisfacendo a pieno le attese.

E adesso, ironia della sorte, i due potrebbero nuovamente trovarsi… In bianconero! Ma, alla Juventus, il Pipita avrebbe a che fare anche con Cristiano Ronaldo. I due hanno già avuto modo di collaborare nel Real Madrid. Ed è proprio nel club spagnolo che il Pipita aveva vissuto un altro dualismo: quello con Karim Benzema. Infatti, ai tempi in cui Higuain si trovava ad avere a che fare con la concorrenza dei compagni nei blancos, non godeva di moltissimo spazio. E, questo, perchè spesse volte a ridurre le sue possibilità di giocare era proprio il francese.

Tuttavia, dopo il suo addio al Real Madrid e il conseguente approdo al Napoli, nelle annate successive Higuain vinse il derby a distanza con Benzema. Dunque, una bella rivincita per l’argentino che, in Spagna, si era visto messo un po’ in ombra proprio dal francese che invece rappresentava una buona spalla per Cristiano Ronaldo.

E, a proposito del fenomeno portoghese, ora il Pipita potrebbe trovarsi proprio a duellare con lui. Infatti, stando ad alcune voci, non è escluso che l’argentino faccia ritorno e resti in bianconero. Dopo la passata stagione, per Higuain potrebbe rappresentare una nuova e affascinante sfida. Anche perchè ai tempi del dualismo con Benzema, come detto, tra le fila del Real Madrid c’era anche Cr7.

Qualora dovesse riproporsi una convivenza nello spogliatoio juventino tra Higuain e Cristiano Ronaldo, anche per Maurizio Sarri potrebbe essere una bella prova con cui misurarsi. Se ciò dovesse realizzarsi, come gestirà la situazione il tecnico? E, soprattutto, il pluri Pallone d’Oro lascerà inviolato il record di reti in Serie A del Pipita o proverà a sgretolarlo? Gli elementi stuzzicanti ci sono tutti, pertanto, non ci resta che attendere per capire se il dualismo alla Juventus tra l’argentino e il portoghese si concretizzerà.

 

 

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *