Gilardino allenatore a Vercelli: e a Biella non la prendono bene…

di Mattia Marinelli –

Alberto Gilardino è il nuovo allenatore della Pro Vercelli. Il campione del Mondo ha firmato il contratto con la nuova società e per lui sarà la prima esperienza da tecnico in Serie C. Gilardino è reduce dall’esperienza in Serie D con il Rezzato, dove in 11 partite ha totalizzato 7 vittorie e 4 sconfitte. La presentazione del nuovo tecnico è stata programmata per giovedì 11 luglio alle ore 23, nella sala stampa dello stadio “Silvio Piola”, in modo tale che l’evento sia trasmesso in diretta nel corso della trasmissione di Sky Sport “Calciomercato – L’Originale”.

La notizia è questa, ma poi c’è tutto il resto. Alberto Gilardino è di Cossato (Biella) e quindi biellese, ma il suo rapporto con Biella, anche alla luce di questa notizia, rischia di diventare un po’ come quello di Gianni Rivera con Alessandria: inesistente. Il tifo biellese infatti non l’ha presa bene, quegli stessi biellesi che 13 anni fa esultavano per il titolo mondiale vinto dal Gila a Berlino. Lui, Alberto, ha iniziato, a livello giovanile, a 14 e 15 anni, la sua carriera proprio nella Cossatese prima e nella Biellese poi. Adesso allenerà a Vercelli…

“la rivalità fra biellesi e vercellesi è così accesa – ci racconta il giornalista Luca Rosia – che i nonni raccontano di un derby nella notte dei tempi in cui, alla vigilia di un derby fra le due squadre, i tifosi della Pro Vercelli vennero a Biella per arare il campo in segno di sfregio verso l’avversario”. Oggi la Biellese è in Eccellenza, ma ciò non toglie che, se una parte della città è rimasta affezionata ad Alberto, c’è una larga parte dei tifo biellese che non ha preso bene la notizia di Gilardino allenatore proprio della Pro, proprio a Vercelli…

La rivalità fra Biellese e Pro Vercelli è confermata dal fatto che il derby amichevole di un anno fa, settembre 2018, venne definito “storico” in sede di presentazione della partita. Per La Biellese, che era reduce dalla prima amichevole di lusso con i cugini dopo l’andata di agosto, terminata 3-1 per le bianche casacche, fu una serata molto dura, visto che la Pro Vercelli andò oltre l’amichevole, arrivando ad imporsi addirittura per 9-0. Insomma un derby d’antan che riportò alla luce vecchi ricordi e mille aneddoti, soprattutto per il grande ex Maurizio Braghin che masticò amaro per quelle nove reti.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *