Aubameyang, non ci sei solo tu: la svolta nordica di Watzke che chiude i conti con il passato

Aubameyang, non ci sei solo tu: la svolta nordica di Watzke che chiude i conti con il passato

Dopo le polemiche con Aubameyang, un bomber tutto diverso per il Borussia Dortmund

di Redazione DDD

Il gabonese Pierre Aubameyang è arrivato a 24 anni nel Borussia di Jurgen Klopp, pagato 13 milioni di euro. Il norvegese Erling Haaland piomba a 19 anni nel Borussia di Favre, pagato molto di più rispetto al precedente bomber giovane su cui avevano puntato i gialloneri.

Quella di Haaland ha tutta l’aria di essere una svolta netta del Dortmund rispetto ad Aubame, che in ogni caso i suoi gol continua a farli come sta dimostrando in questa stagione nell’Arsenal.

L’ex attaccante del Salisburgo arriva in Vestfalia quasi due anni dopo l’abbandono polemico di Aubameyang. La foto sorridente di Hans-Joachim Watzke, proprietario dei gialloneri, con a fianco il suo nuovo colpo a sorpresa, ha fatto pensare alla serenità ritrovata nel Borussia dopo l’incredibile scambio di accuse fra il club tedesco e lo stesso Aubameyang delle scorse settimane. Dichiarazioni che avevano illustrato lo stato dei rapporti fra l’attaccante gabonese e il club del nord della Germania.

Proprio Hans-Joachim Watzke. Il proprietario del club tedesco aveva stuzzicato il suo ex attaccante: “Aubameyang sta facendo ottime cose all’Arsenal ed è contento quando guarda il suo conto in banca, ma il martedì e il mercoledì deve guardare la Champions in televisione e questa cosa sicuramente gli dispiace. La replica di Aubameyang era arrivata attraverso un Tweet al veleno: “Buon per te che non ho mai parlato dei motivi reali che mi hanno portato a lasciare il Borussia Dortmund, signor Watzke sei un pagliaccio. Ricordo ancora quella volta in cui dicesti che non avresti mai venduto Dembélé, poi hai visto più di 100 milioni e sei stato il primo a incassare i soldi. Non parlare a me di denaro per favore. Lasciami in pace”.

Volati gli stracci, ecco il volto pacioso di Haaland. Un bomber nordico e potente, rispetto ad un bomber africano e sgusciante. Watzke cambia strategia, mentre Aubameyang continua a segnare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy