Capolista commerciale, così muore il calcio: il 18 gennaio marcia funebre dei tifosi Union Berlino contro il Lipsia

Capolista commerciale, così muore il calcio: il 18 gennaio marcia funebre dei tifosi Union Berlino contro il Lipsia

Il Lipsia capolista attende una tifoseria storica come l’Union Berlino che manifesta per i propri valori, alternativi a quelli della squadra dell’Est

di Redazione DDD

I tifosi dell’Union Berlino stanno organizzando una marcia funebre, per la partita fuori casa della loro squadra contro il Lipsia, in calendario il prossimo 18 gennaio. Il motto sarà “Il calcio sta morendo a Lipsia”.

L’Union Berlino contro il calcio prodotto commercialmente dal Lipsia capolista con 2 punti di vantaggio sul Gladbach e 3 sul Bayern in Bundesliga

Insomma, non ci sarà amicizia tra i tifosi dei due club. Una protesta c’era già stata, silenzio totale senza tifo, nei primi 15 minuti del secondo tempo della prima gara della stagione: 18 agosto 2019, Union Berlino-Lipsia 0-4. Allo stadio dell’Alte Forsterei, i tifosi di casa aveano voluto boicottare una parte della gara contro il Lipsia, squadra portatrice a loro giudizio di sviluppo selvaggio della commercializzazione nel calcio.

“Il calcio impopolare di Lipsia ci aspetta di nuovo all’inizio del ritorno. Come nel nostro primo match in Bundesliga, questa gara di ritorno può solo significare che il loro calcio non è un gioco normale e che noi manterremo la nostra posizione!”, hanno scritto sul loro sito gli ultras dell’Union.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy