Neymar non arriva e il Barcellona va piano: non andava così piano da 30 anni!

Neymar non arriva e il Barcellona va piano: non andava così piano da 30 anni!

Appena 4 punti conquistati dal Barcellona nelle prime tre gare de La Liga, non accadeva dal 1989-90 quando con Cruijff in panchina i blaugrana si fermarono a quota 3.

di Enrico Vitolo
barcellona - valverde - laliga

Più che la chiusura della trattativa per riportare in blaugrana l’oggetto dei desideri Neymar, i giorni intanto stanno per terminare, in questo momento in casa Barcellona devono preoccupare soprattutto i risultati (non) ottenuti dopo le prime tre giornate di campionato. Una sconfitta (all’esordio in casa del Bilbao), una vittoria (al Camp Nou contro il Betis Siviglia) e un pareggio (2-2 sul campo dell’Osasuna), che in numeri significano appena 4 punti conquistati dalla squadra di Valverde dopo duecentosettanta minuti de LaLiga targata 2019-20 e primo posto in classifica che inizia già ad allontanarsi.

Un rendimento che ha sorpreso tutti dalle parti della capitale della Catalogna, nonostante le assenze di Messi e Suarez, un rendimento al quale nessuno era più abituato da quelle parti. Risale addirittura al 1989-90 un inizio di stagione ancora più difficile. Il Barcellona allenato all’epoca da Johan Cruijff, e che in squadra aveva tra gli altri Zubizarreta, Koeman, Michael Laudrup e Begiristan, si dovette accontentare di appena 3 punti ottenuti al termine delle prime tre partite de LaLiga (ko per 2-0 sul campo del Valladolid, 4-0 rifilato all’Osasuna il week-end dopo e un nuovo 2-0 subito in trasferta ma questa volta in casa dell’Oviedo).

Per ritrovare, invece, l’ultimo inizio di campionato caratterizzato dalla conquista di appena 4 punti bisogna ritornare al 2008-09. In quella circostanza sulla panchina del Barcellona c’era Pep Guardiola che aveva ormai iniziato a gettare le basi dell’era del tiki taka, ma nonostante questo l’avvio fu decisamente traumatico. I blaugrana dovettero infatti fare i conti con l’1-0 rimediato al debutto in casa del Numancia, con l’1-1 casalingo contro il Santander e con il roboante 1-6 ottenuto in trasferta contro lo Sporting Gijón che di fatto diede il là al Barcellona per far partire la rincorsa a quel primo posto che ieri proprio come oggi è ancora distante.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy