Da Verratti a Kean, non solo milioni e milioni: l’Italia d’Europa è anche Grifo e Piccini

Da Verratti a Kean, non solo milioni e milioni: l’Italia d’Europa è anche Grifo e Piccini

Dopo Cutrone ed El Shaarawy, la colonia di italiani all’estero aumenta sempre di più con il si di Moise Kean all’Everton. Oltre a loro, ormai da anni vivono lontano dalla serie A, tra gli altri, anche Verratti (Francia), Lanzafame (Ungheria) e Piccini (Spagna).

di Enrico Vitolo
estero - italiani - kean

Di Enrico Vitolo –

Forse un giorno ritorneranno a casa come hanno fatto tanti loro predecessori, ma per il momento il biglietto acquistato prevede un viaggio di solo andata. Un viaggio che ha portato nelle ultime ore Moise Kean in Inghilterra: dalle parti di Liverpool, per la precisione nel quartiere Everton. E così neppure il tempo di metabolizzare gli ultimi addii, che la colonia di italiani all’estero si fa ancora più corposa. Poco distante dal suo compagno di Nazionale, in questo caso il viaggio si è concluso a Wolverhampton, è arrivato invece nei giorni scorsi Patrick Cutrone (in Premier ci sono anche Darmian e Zappacosta). Decisamente più lungo è stato il volo fatto da Stephan El Shaarawy che ha salutato tutto e tutti per volare verso la Cina e giocare con lo Shanghai Shenhua.

Ma che nessuno si sorprenda. Non più. Da anni, ormai, gli italiani tentano la fortuna all’estero, e quasi sempre ci riescono anche. Domandare a Marco Verratti che da tempo è uno dei tasselli più importanti del Paris Saint-Germain (in Francia c’è anche Pietro Pellegri al Monaco), stesso destino anche per Davide Lanzafame diventato a suon di gol uno dei principali protagonisti del campionato ungherese (in questa stagione è in forza al Ferencvaros). Stesso destino, lo score infatti si aggiorna costantemente di partita in partita, anche per Graziano Pellè in forza allo Shandong in Cina, ma per lui l’estero ha rappresentato non una seconda casa bensì la prima, e per Sebastian Giovinco trasferitosi di recente all’Al-Hilal Club dopo l’avventura in MLS. Ma sulla cartina geografica ci sono bandiere italiane posizionate un po’ in tutto il mondo.

In Germania, ad esempio, portano in alto la bandiera Vincenzo Grifo (Hoffenheim) e Daniel Caligiuri (Schalke 04), mentre in spagna ci pensa Cristiano Piccini (Valencia). In Polonia gioca una vecchia promessa bianconera come Cristian Pasquato attualmente in forza al Legia Varsavia. Gioca invece in Turchia, all’İstanbul Başakşehir, l’attaccante 33enne romano Stefano Napoleoni che in precedenza si era messo in mostra in Grecia e prima ancora in Polonia. Da tutt’altra parte sta provando a concludere nel migliore dei modi la sua carriera Robert Acquafresca che da un anno e mezzo è sotto contratto con il Sion. Stesso destino anche per Federico Macheda che, dopo aver fallito alcune chance in serie B, ha deciso di prendersi la rivincita in Grecia con la maglia del Panathinaikos. Già, perché per nessuno di loro è arrivato ancora il momento di acquistare il biglietto di ritorno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy