La favola del Gaz Metan, primo in Romania, raccontata da Roberto Romeo

La favola del Gaz Metan, primo in Romania, raccontata da Roberto Romeo

Intervistato il terzino della capolista in Romania

di Domenico La Marca

Il Gaz Metan Medias è una delle squadre rivelazioni di questo inizio di stagione, come dimostra il primato da imbattuta raggiunto da questa compagine nel campionato rumeno. Uno dei protagonisti di questa bella favola è Roberto Romeo, che si è lasciato alle spalle il calcio italiano, imponendosi alla grande in questo club, nel quale è diventato nel corso degli anni un imprescindibile punto di riferimento.

In esclusiva ai microfoni di Derbyderbyderby.it è intervenuto Roberto Romeo, terzino del Gaz Metan Medias, il quale si è soffermato sull’entusiasmante inizio di stagione del suo club, ecco quanto emerso:

La scelta – “Dopo l’esperienza di Catanzaro, dove ho contributo alla promozione della compagine calabrese in C1, ho deciso di intraprendere una nuova avventura, visto che alcuni infortuni e il poco spazio che mi fu concesso mi stava constringendo ad andare a giocare in Serie D. Quando c’è stata la possibilità di trasferimi in Romania non ci ho pensato due volte.”

La Romania – “Mi sono sposato in Romania e qui sto crescendo mia figlia, in questo paese mi sono integrato alla perfezione. All’inizio non è stato facile ma devo ringraziare in particolare modo alcuni miei ex compagni di squadra che hanno reso più facile il mio ambientamento.”

Primato – “Ad inizio campionato l’obiettivo era il raggiungimento delle prime sei posizioni, adesso ci ritroviamo al primo posto, imbattuti, la classifica è molto corta ma noi vogliamo continuare a sorprendere… .”

Il segreto del Gaz Metan Medias – “Il nostro segreto è mister Iordanescu, è un tecnico giovane ma molto abile, al Gaz Metan ha costruito una squadra che si sta togliendo delle grosse soddisfazioni. Ha davanti un futuro radioso”

Il calcio italiano – “In Romania il calcio italiano è molto seguito, in Europa la Juventus negli ultimi anni ha fatto molto bene, i bianconeri insieme al Napoli offrono il migliore della Serie A.”

Idoli – “Mi piaceva molto Del Piero, invece per il  ruolo di terzino ho sempre ammirato esterni come Zambrotta e Daniel Alves.”

Cluj, l’avversario della Lazio in Europa League – “E’ una squadra con giocatori di esperienza, in Europa ha vinto contro il Celtic, uscendo solo ai play-off contro lo Slavia Praga in Champions League. E’ una compagine allestita bene, guai a sottovalutarla.”

Sogno europeo – “Certamente sogno un giorno di giocare nelle competizioni internazionali, ma adesso dobbiamo affrontare numerose partite, il campionato è ancora lungo.”

I talenti del Gas Metan Medias – “Sicuramente Dumitru è stato un grande colpo per noi, è davvero forte, potrebbe rivelarsi determinante per le nostre fortune. Darius Olaru è un altro talento di prospettiva che però è già di proprietà dello Steaua Bucarest, inoltre mi piace citare Sergiu Bus, vecchia conoscenza del calcio italiano, che da noi sta facendo benissimo.”

Trovarsi bene – “Ritornare in Italia non è una priorità, ci sono state delle proposte ma non le ho ritenute convincenti. E’ vero che quando si va all’estero a volte esci dal giro, ma sono onesto quando dico che in Romania mi trovo bene.”

Il cibo italiano – “Sinceramente dell’Italia mi manca la cucina, il cibo calabrese è il migliore al mondo.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy